mercoledì 24 luglio 2019 09:37
CONSIGLIO

San Marino. Matteo Fiorini si congeda: "Le mie dimissioni un gesto forte"

San Marino. Matteo Fiorini si congeda:

Nella seduta consiliare di ieri è terminato il dibattito al comma comunicazioni, per proseguire poi con quello avviato nelle sessioni precedenti sui due progetti di legge di iniziativa popolare per la depenalizzazione dell'aborto e, il secondo, per il sostegno alla genitorialità, entrambi in prima lettura.

Ne dà notizia San Marino News Agency, aggiungendo in una nota che i parlamentari sammarinesi hanno affrontato a Palazzo Pubblico "il comma 4, quello relativo alle dimissioni del consigliere Matteo Fiorini di Rf che si è aperto proprio con il suo intervento e cui erano iscritti a prendere parola in 44".

A monte della decisione, ha spiegato lo stesso Fiorini, "non solo l'episodio 'scatenante', ovvero l'attacco e le offese personali ricevute in Ufficio di Presidenza dal consigliere di Rete, Roberto Ciavatta", ma anche "una serie di interrogativi sulla 'deriva' cui l'Aula ormai sembra assuefatta: 'Quando è iniziato il processo per cui il rispetto delle istituzioni, l’osservanza di alcune regole, molte di queste non scritte, hanno iniziato a soccombere di fronte agli interessi più volgarmente di bottega, di convenienza politica di breve termine?'".

Di fronte all'ennesima "mancanza di rispetto nei confronti delle istituzioni", ha illustrato il consigliere, “ho creduto che occorresse di fronte a quanto accaduto non più parole, ma un gesto forte, che può apparire più di resa che di impegno, più di sconfitta che di lotta, ma che al contrario credo possa e debba essere un segno chiaro, irrevocabile”. Non è mancato, infine, un invito a compiere “una riflessione forte, fatta non solo di parole ma di gesti, sul livello di accettazione generale del modo di fare politica”.

La seduta si è interrotta a dibattito avviato e riprenderà oggi, sempre a Palazzo Pubblico, alle ore 13.30.

Ecco il testo integrale della nota stampa sulla seduta di ieri del Consiglio