venerdì 26 luglio 2019 18:48
IL CASO

Il mutuo di Siri a San Marino ancora sui media italiani

Il mutuo di Siri a San Marino ancora sui media italiani
Armando Siri

Il caso mutuo di Siri a San Marino finisce nuovamente sui media nazionali italiani.

Ne dà notizia l’Ansa, aggiungendo nel proprio lancio che il nuovo numero di L’Espresso, in edicola domenica ma già online su Espresso +, parla di nuovi guai giudiziari per Armando Siri, ex sottosegretario al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti della Repubblica italiana.

Dopo le inchieste "aperte in Italia dalle Procure di Milano, Palermo e Roma”, dichiara l’agenzia di stampa citando il servizio del noto settimanale italiano, “anche le autorità di San Marino indagano sugli affari proibiti di Siri”: la nuova istruttoria riguarda due “prestiti di favore a elevato rischio” concessi da una banca dell'ex paradiso fiscale e caratterizzati da una doppia serie di “violazioni sistematiche” delle regole creditizie, cioè 750mila euro incassati dal senatore italiano tra ottobre e gennaio scorsi, quando era ancora vice ministro delle Infrastrutture, e altri 600mila ottenuti appena tre mesi fa da un imprenditore a lui collegato.

Secondo L'Espresso, spiega infine l'Ansa, entrambi i finanziamenti bancari sono stati giudicati “contrari ai principi di sana e prudente gestione del credito” dagli ispettori della Banca Centrale di San Marino e dell'Agenzia di informazione finanziaria, che dopo sette mesi di verifiche e interrogatori riservati hanno deciso di denunciare tutto alla magistratura e di trasmettere gli atti anche alla Procura di Milano, dove da alcuni mesi è già stata avviata un'indagine sugli affari di Siri sul Titano.

Fonte: ANSA