giovedì 8 agosto 2019 07:20
RASSEGNA STAMPA

San Marino. “Commissione inchiesta iter pienamente legittimo”, Banca Cis e altre

San Marino. “Commissione inchiesta iter pienamente legittimo”, Banca Cis e altre

Ufficio di Presidenza: “Commissione inchiesta iter pienamente legittimo”

’Ufficio di Presidenza ha ufficializzato ieri quello che già era noto: l’istanza depositata da Grandoni è stata considerata irricevibile. L’Udp nello specifico sottolinea come siano state rispettate rispettato le procedure previste.

Scrive l’Udp nella nota diramata ieri: “Si è tenuta nella giornata di ieri una riunione dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Grande e Generale convocata dalla Ecc.ma Reggenza a seguito della istanza depositata all’Ufficio Segreteria Istituzionale dall’Ing. Marino Grandoni e facente riferimento alla Commissione Consiliare d’inchiesta istituita con Legge Costituzionale 14 giugno 2019 n.2, commissione il cui insediamento – come da convocazione del suo Presidente – è avvenuto nel pomeriggio di ieri. (...)

Nell’istanza anche la richiesta di verifica della legittimità costituzionale della legge istitutiva della commissione.

L’ex patron del Cis non esclude, dunque, la possibilità di eventuali ricorsi, resta da capire in quale sede potrà farli valere. Le questioni di incompatibilità sollevate nell’istanza presentata, che è stata dichiarata irricevibile, da un lato riguardavano il fatto che consiglieri avessero espresso pregiudizio verso il Cis in loro interventi pubblici. In altri due casi l’incompatibilità sollevata sarebbe più oggettiva, legata a pendenze debitorie di un Commissario nei confronti di Grandoni legate a rapporti di affari, e in un altro caso a rapporti di amicizia e di sostegno al partito, intrattenuti con l’ingegnere, attestati da scambi di messaggi che sono stati prodotti.

 

Articolo tratto da L'informazione di San Marino

Leggi l'articolo integrale di L'informazione pubblicato dopo le 22