giovedì 5 settembre 2019 14:29
MIDOLLO OSSEO

San Marino. In un giorno 37 adesioni al registro dei donatori

San Marino. In un giorno 37 adesioni al registro dei donatori

Sono 37 le adesioni al registro sammarinese dei donatori di modelli osseo avvenute il 3 settembre, giorno in cui vengono celebrate ogni anno la Festa del Santo Patrono e l'Anniversario della Fondazione della Repubblica di San Marino.

Lo afferma con grande soddisfazione l'Associazione sammarinese per la lotta contro le leucemie e le emopatie maligne, che in una nota ringrazia tutti e 37 i ragazzi che hanno "deciso di donare una speranza di vita alle tante persone in attesa di trapianto iscrivendosi al registro donatori di midollo osseo".

Aslem fa sapere che, "in collaborazione con l'Associazione donatori midollo osseo, continua la sua campagna di reclutamento di tutti i cittadini sammarinesi e residenti di età compresa fra i 18 e 35 anni che vorranno essere iscritti al registro donatori di midollo osseo" con lo scopo di salvare più vite possibili.

Gli altri requisiti richiesti per l'iscrizione al registro sammarinese dei donatori di midollo osseo, si legge sul sito web di Aslem, sono "godere di un buono stato di salute e non essere portatori di malattie trasmissibili attraverso la donazione di sangue, quindi, di midollo osseo". L’iscrizione "non richiede altro che la verifica della idoneità alla donazione, tramite colloquio con un medico dell’Ospedale di Stato e un comune prelievo di sangue".

La creazione del registro sammarinese dei donatori di midollo osseo "ha costituito un passo fondamentale nell’impegno contro le malattie ematologiche" e, grazie al grande numero di persone che hanno generosamente risposto all’appello di Aslem, ha già conseguito il primato a livello mondiale, sia per la percentuale di iscritti in relazione alla popolazione che per numero di donazioni effettuate in rapporto al numero dei donatori arruolati".

Tuttavia, "nonostante questi importanti risultati già raggiunti", è ritenuto "essenziale" dall'Associazione sammarinese per la lotta contro le leucemie e le emopatie maligne "continuare a incrementare il numero di donatori di midollo per potere sempre più efficacemente rispondere alle richieste che ci giungono da tutto il mondo".

Fonte: Varie