sabato 7 settembre 2019 15:27
BASTA AIUTINI

San Marino. Rete dice no al tavolo istituzionale

San Marino. Rete dice no al tavolo istituzionale

Nessun aiuto a questo governo

Anzitutto lo scioglimento del Consiglio

Dal sito del Movimento Civico Rete: Nessun sostegno a Governo e maggioranza: si vada subito a elezioni!

La mattina del 5 settembre alcuni capigruppo di maggioranza in Ufficio di Presidenza affermano che “non esiste più maggioranza e minoranza”: si accerta così la crisi politica di Adesso.SM. A fronte di tale frattura, solo una parte della maggioranza – C10 e SSD – ha chiesto l’attivazione di un Tavolo Istituzionale in merito al prossimo bilancio dello Stato.
Alla sua prima riunione informale, RETE ha detto chiaramente che si siederà al Tavolo solo a Consiglio sciolto.
Ci preme sottolineare, ancora una volta, che RETE non è più disposta a dare aiuto e sostegno a questo Governo e a questa maggioranza. Chi ha a cuore le sorti della nostra Repubblica trovi la forza e il coraggio di porre subito fine a questa legislatura. Solo portando il paese a immediate elezioni, attraverso un bilancio di tipo tecnico, fatto di soli numeri e privo di elementi politici, si potrà aprire una nuova fase e ridare speranza al paese.
Movimento RETE   

Leggi la diversa posizione di Ps e Psd

Il 5 settembre avevano espresso una posizione comune:  Rete, Partito democratico cristiano sammarinese, Partito socialista, Partito dei socialisti e dei democratici, i consiglieri indipendenti Tony Margiotta, Giovanna Cecchetti e Dalibor Riccardi (da notare l'assenza di Movimento Democratico San Marino Insieme)

Ad un 'bilancio tecnico' si era fatto ricorso anche nel 2016: predisposto dal governo in carica prima delle elezioni ed approvato,  con qualche modifica, dal nuovo Consiglio Grande e Generale. 

Fonte: RETE