giovedì 12 settembre 2019 05:33
RASSEGNA STAMPA

San Marino, caso Siri-Bac: verso il sequestro dei computer del senatore

San Marino, caso Siri-Bac:   verso il sequestro dei computer del senatore

E ora Siri rischia l’autorizzazione a procedere

Chiesto il sequestro dei due computer  del Senatore

LIANA MILELLA, La Repubblica:  Potrebbe finire 13 a 10, a vantaggio della maggioranza giallo- rossa contro il fronte Lega- Fi-Fdl, la prima partita sul fonte politica e giustizia, e su un caso discusso come quello dell’ex sottosegretario leghista ai Trasporti Armando Siri. Indagato per riciclaggio e su cui pende una richiesta dei magistrati di Milano per sequestrare i suoi due computer e scoprire se contengono elementi utili a chiarire la storia dei due mutui ottenuti ma senza coperture dalla Banca agricola di San Marino. «Non ho niente da nascondere nei miei pc» ha detto Siri ieri durante una breve audizione in cui però ha aperto uno spiraglio alle toghe che forse potrebbe far saltare il voto nella Giunta per le autorizzazioni del Senato. Perché il leghista, che giura di non aver più messo mano ai due pc, dice di essere disponibile a far vedere il contenuto, ma senza farsi portare via i computer in cui ci sarebbero i fatti. Un passo che, per il presidente della Giunta Maurizio Gasparri, ma anche per alcuni esponenti del Pd, potrebbe interrompere la procedura se i pm ritirassero la richiesta di autorizzazione. Intanto la giunta va avanti. Il relatore di M5S Francesco Urraro presenterà la sua proposta e i grillini già dicono «noi siamo sempre stati per il sì alle autorizzazioni».  (...) 

Fonte: La Repubblica