venerdì 27 settembre 2019 15:41
DIRITTI CIVILI

Uds: «a San Marino il diritto delle donne di decidere del proprio corpo è ancora tutto da costruire»

Uds: «a San Marino il diritto delle donne di decidere del proprio corpo è ancora tutto da costruire»

In occasione della Giornata Internazionale dell’Aborto Sicuro e Legale, l'Unione Donne Sammarinesi ricorda l'arretratezza "civile" rispetto ad altri paei europei.

"In Italia - scrive infatti l'Unione Donne Sammarinesi - sono passati 41 anni dall’approvazione della legge 194 che regolamenta l’interruzione volontaria di gravidanza e a San Marino il diritto delle donne di decidere del proprio corpo è ancora tutto da costruire.

Il corpo delle donne è da sempre terreno di disputa e di controllo. Pare infatti che l’utero sia l’unica parte del corpo a non essere organo privato, ma spazio pubblico in cui ha luogo l’eterna contrapposizione tra ideologia cattolica colpevolista e le donne che gridano a gran voce la propria autonomia e libertà di scelta

La vita sessuale e la sfera riproduttiva delle donne sono costantemente sotto sorveglianza: una donna deve stare attenta a non rimanere incinta, ad avere un figlio entro parametri ben delineati, a non vestirsi troppo succinta, a non essere stuprata. Così come deve modulare ambizioni e aspettative professionali e di vita tenendo conto del proprio orologio biologico-riproduttivo".

Leggi il comunicato integrale

Fonte: Varie