lunedì 30 settembre 2019 17:38
CASO SMI

San Marino. Risparmiatori rimborsati, Rete precisa

San Marino. Risparmiatori rimborsati, Rete precisa

"Un emendamento discusso in Commissione finanze, presentato da tutta l'opposizione, su cui l'intera Commissione si era espressa favorevolmente, diventa clientelare se approvata all'unanimità dal Consiglio".

Così Rete si esprime sul via libera concesso agli emendamenti aggiuntivi all'articolo 1 quater al progetto di legge sulla III variazione al bilancio di Stato, presentati dal movimento stesso e dal Partito democratico cristiano sammarinese nonchè volti a tutelare i risparmiatori della Smi e più in generale le vittime di truffe bancarie e finanziarie.

"Un voto che non costerà 6,2 milioni ma probabilmente zero allo Stato - manda a dire il movimento di opposizione in un comunicato -, in quanto 1,8 milioni sono accantonati nella ex Banca Cis, altri sono valori confiscati, e chi ha procedimenti in corso e azioni di responsabilità non vedrà il becco d'un quattrino".

Non mancano nella nota critiche nei confronti di Repubblica futura: "Un emendamento presentato da un ex dipendente di Asset Banca ed ex dipendente di Cassa di Risparmio, Stefano Palmieri, che magari ha o aveva clienti o amici che avevano azioni subordinate dentro questa banca, che chiedeva di restituire i soldi investiti in azioni subordinate che nessun sistema di garanzia dei risparmiatori al mondo restituisce, perché quelle sì sono frutto di speculazione finanziaria ad alto rendimento e alto rischio su cui si dovrà approfonditamente ragionare, diventa un emendamento di buon senso solo perché presentato da un membro Rf, nonostante quello sarebbe costato 17,5 milioni di euro!".

"Piegare la realtà non è onorevole. Volere aggirare i cittadini è vergognoso - dichiara infine il movimento -. Il Paese non merita questo astio. Ci auguriamo non ci si dimentichi il disastro politico economico e sociale creato da un governo che ha indebitato il Paese per il prossimo quarto di secolo".

Ecco il testo integrale del comunicato

Fonte: RETE