martedì 1 ottobre 2019 05:16
RASSEGNA STAMPA

San Marino, caso Siri: respinto a Milano il ricorso contro il sequestro dei computer

San Marino, caso Siri:  respinto a Milano il ricorso contro il sequestro dei computer

Oggi al Senato si occuperà della questione la Giunta per le autorizzazioni

Prestito ottenuto in condizioni di favore

Appropriazione indebita e amministrazione infedele

DAVIDE MILOSA su Il Fatto Quotidiano:  I pm su Siri: "Investimenti per coprire soldi sporchi" / Il Riesame respinge il ricorso contro il sequestro dei pc del segretario del senatore leghista: "Si è avvalso di un  gruppo criminale organizzato"

“Somme di provenienza delittuosa (…) utilizzate per investimenti economici con il preciso intento di dissumularne l’origine”. È questo uno dei passaggi con il quale il Tribunale del Riesame di Milano riassume la posizione della Procura riguardo la condotta del senatore della Lega Armando Siri indagato per autoriciclaggio in relazione a un mutuo ottenuto dalla Banca agricola di San Marino. Il passaggio è contenuto nella sentenza depositata il 25 settembre con la quale il giudice respinge il ricorso contro i sequestri effettuati il 26 luglio a carico di Marco Luca Perini, segretario di Siri. Durante le perquisizioni sono stati trovati due pc riferibili al politico leghista, sul cui sequestro discuterà oggi la Giunta per le autorizzazioni del Senato. (...)

Recitano le ultime righe del capo di imputazione: “Con l’aggravante di aver commesso il fatto giovandosi del contributo di un gruppo criminale organizzato impegnato in attività criminali in più di uno Stato” (...)

La Procura ha intercettato un secondo mutuo da 600 mila euro (non contestato penalmente a Siri) concesso nel marzo scorso sempre dalla banca di San Marino alla società Tf Holding. Uno dei soci, Fiore Turchiarulo, fu candidato nel movimento Italia Nuova fondato da Siri.