giovedì 10 ottobre 2019 10:06
IL CASO

San Marino. Scuola, i ragazzi non fanno religione. Lezioni di recupero in parrocchia

San Marino. Scuola, i ragazzi non fanno religione. Lezioni di recupero in parrocchia

Scuola, i ragazzi non fanno religione. Lezioni di recupero in parrocchia

«Per fornire una base di conoscenza a chi, eventualmente, non avesse ricevuto un’istruzione sulle religioni del Mediterraneo, si potrebbe prevedere un corso integrativo durante il catechismo»

ERIKA NANNI. Tra storia, cultura, il sacro e il profano: l’ora di “religione” a scuola non è un “doppione” del catechismo fatto in parrocchia, ma un’occasione formativa per conoscere fatti e concetti fondamentali per il percorso spirituale che porta ai sacramenti. Ad affermarlo è don Marco Scandelli, parroco di Borgo Maggiore, “additato” su Facebook da alcuni genitori, una donna in particolare, di “imporre” un’ora aggiuntiva di “catechismo” a chi a scuola non frequenta l’ora di religione. Una decisione che, così come riportata sui social network, ha presto dato il “la” a un’accesa discussione, in cui gli utenti si sono divisi tra chi si è mostrato indignato e chi invece ha preso le difese del parroco. Accuse cui Scandelli risponde dichiarando la vicenda frutto di un equivoco, un «telefono senza fili», come ha precisato il parroco. (...)

Tratto dal Corriere Romagna