lunedì 25 novembre 2019 18:01
AGRICOLTURA

San Marino. Via libera alla Centrale del latte per l'esportazione in Russia

San Marino. Via libera alla Centrale del latte per l'esportazione in Russia

La Centrale del latte di San Marino potrà esportare i propri prodotti caseari in Russia.

A darne notizia è stato Giuseppe "Pino" Guidi domenica mattina, intervenendo nel convegno organizzato da Aspa (Associazione sammarinese produttori agricoli) per i propri 60 anni.

Guidi fa parte dei produttori sammarinesi di latte che nel 2015 hanno rilevato dallo Stato la Centrale dando vita alla cooperativa agricola Latte sammarinese.

"Abbiamo avuto notizia - ha detto Guidi ai numerosi ospiti presenti a Villa Manzoni - che le autorità russe hanno dato il via libera alle nostre richieste. Siamo soddisfatti".

D'altronde quello russo rappresenta un mercato vastissimo in cui San Marino può operare liberamente al contrario dell'Italia in quanto non aderisce alle sanzioni emesse da parte dell'Ue per la guerra in Ucraina. Sanzioni che hanno bloccato in particolare la commercializzazione di molti prodotti alimentari.

Non è un caso che già nel 2018 un imprenditore russo abbia rilevato l'altro caseificio sammarinese, la Latteria di San Marino che ha sede a Montegiardino. Un investimento da circa 3 milioni di euro, con l'obiettivo di produrre formaggi per la Russia.

 

Una buona notizia quindi per la Centrale, che arriva nella settimana in cui è scoppiata la polemica per la scadenza della zona bianca, ovvero il monopolio del latte fresco in Repubblica.