sabato 30 novembre 2019 15:41
CONFERENZA STAMPA

San Marino, Repubblica Futura: Rete, setta con vertici capaci solo di ingiurie e violenze verbali

San Marino, Repubblica Futura: Rete, setta con vertici capaci solo di ingiurie e violenze verbali

E' Banca Centrale che deve portare avanti le azioni contro Grais e Savorelli

Democristiani e socialisti hanno fatto diventare il nostro uno 'Stato canaglia'

Conferenza stampa oggi di Repubblica Futura a tutto tondo contro il Movimento Rete, ma  anche contro la Democrazia Cristiana che quando comandava coi socialisti  ha prodotto solo macerie. 

Al tavolo il Presidente  Mario Venturini ed i due candidati alle prossime elezioni Fernando Bindi e Margherita Amici.

Sono stati i governi in cui erano presenti esponenti di Repubblica Futura (allora Alleanza Popolare) a tirare fuori il Paese dalla zona grigia dell'Ocse, dalla Black List italiana, dalla procedura rafforzata Moneyval. 

Quanto alle questioni di giustizia con denunce e contro denunnce viene riabadito che Rf non ha mai portato in tribunale  alcuno. Nemmeno quando un suo esponte (Matteo Fiorini), è stato pesantemente offeso nell'eserzio delle sue funzioni politiche da Roberto Ciavatta. Il quale Ciavatta, invece,  è indagato su denuncia del Consiglio di Amministrazione della Cassa di Risparmio che ha preso la decisione alla unanimità. Per cui, viene sottolineato, ha votato a favore di detta deliberazione anche il rappresentante nel Cda indicato proprio da Rete, cioè il prof. Giafranco Vento

Si contesta Rete anche per aver proposto nel programma  - come del resto qualche altro partito - la introduzione a San Marino di una moneta parallela all'euro. 

Infine ritorna fuori la mancata presa d'atto da parte del Consiglio Grande e Generale del risultato del concorso per l'assunzione di due nuovi giudici di appello e si accusa senza mezzi termini Rete. Rete è pure accusata  di aver manovrato con altri per ritardare l'inizio del processo d'appello  del Conto Mazzini