lunedì 2 dicembre 2019 08:08
RASSEGNA STAMPA

San Marino prepara le caciotte per Lavrov, Marino Cecchetti

San Marino prepara le caciotte per Lavrov, Marino Cecchetti
Foto tratta da San Marino Rtv

Pastorizia da sempre nel Dna dei sammarinesi

Mostreremo di essere in grado di riempire i container?

MARINO CECCHETTI - La campagna elettorale trascura debito pubblico, corruzione politica ed altre ‘sciocchezzuole’, privilegiando la polemica fine a se stessa, perdendosi in quisquilie, trattate e ritrattate non senza contraddizioni.
Non manca una certa superficialità nelle prese di posizione - poi magari ribaltate con spregiudicati capovolgimenti - perfino quando c’è in ballo l’immagine del Paese. È il caso della visita a San Marino del ministro della Federazione Russa, Sergey Lavrov, avvenuta il 21 marzo 2019.
Qualcuno, con un’operazione di sciacallaggio, ha diffuso il messaggio che ricevendo Lavrov ci si accingerebbe ad aggirare le sanzioni emesse dall'Unione Europea per la guerra in Ucraina. Sanzioni che stabiliscono  il blocco della vendita alla Russia anche di molti prodotti alimentari. La notizia - con i connotati di un affronto verso Italia, UE e Occidente tutto - è stata ripresa e rilanciata da media italiani importanti come  Il Sole 24 Ore (6 maggio 2019).
Ebbene lo scorso martedì,  da un servizio di San Marino Rtv  proposto con una certa enfasi, si è appreso che è arrivato il via libera, anche della ‘Santa’ Russia, di cominciare ad esportarvi le nostre caciotte. In primo piano un po’ di pecore, con sullo sfondo il Monte Titano. Mancava il  pastore con pelli di capra! 
Se qualcuno dall’esterno, giornalista o non, venisse a curiosare se riempiamo con caciotte davvero nostrane i container in partenza per la Russia, gli  faremo vedere - buttiamola in ridere - che la pastorizia da sempre è nel nostro Dna; che per la transumanza delle nostre greggi chiudiamo con cadenza stagionale una corsia della superstrada per farne un tratturo fra Fondo Ausa e Terza Torre; che la Principessa Gota di Domagnano in effetti era una pastora? 
La politica torni ad occuparsi  seriamente di cose serie, come si è chiesto all’inizio. Ne abbiamo urgente bisogno.

(Articolo tratto da L'Informazione di San Marino, pubblicato per intero dopo le 23)