giovedì 19 dicembre 2019 15:43
DOPO ELEZIONI

San Marino, Repubblica Futura: verso un governo frutto dell'inganno

San Marino, Repubblica Futura: verso un governo frutto dell'inganno

Un trucco mefistofelico per arrivare al potere 

Il programma di governo verrà diffuso dopo aver deciso la spartizione delle poltrone

Durissima Repubblica Futura - oggi  nella conferenza stampa tenuta da Andrea Zafferani, Sara Conti e Nicola Renzi nella sede del Partito -  verso il Movimento Rete che ha riportato il Partito Democratico Cristiano Sammarinese al centro della scena politica sammarinese, come non accadeva da qualche decina di anni.
Fino alla vigilia del voto dell'8 dicembre  scorso,   Rete e Dc hanno negato l'esistenza di un accordo pre-elettorale: a tre giorni dalle elezioni ecco già pronto il loro governo.
Buggerata Libera  che è andata incontro a un disastro totale. Ha perso l'8% dell'elettorato (Civico 10  dimezzato). E' stata esclusa dal nuovo governo nonostante avesse il merito di aver 'staccato la spina' al governo precedente, di cui faceva parte. 

Repubblica Futura  si aspetta che vengano messe in atto proposte, sempre sostenute da Rete o comunque da partiti della ex opposizione. Ad esempio:  l'esclussione dal Congresso di Stato di consiglieri  rinviati a giudizio  (in effetti sarebbe: di consiglieri indagati);  l'assegnazione,  a consiglieri della opposizione, della presidenza di  commissioni particolari come  la Commissione per gli Affari di Giustizia; la pubblicazione dei verbali del Comitato per il Credito e il Risparmio; la  Reggenza di Garanzia (come prassi da subito, in attesa della riforma).