giovedì 16 gennaio 2020 08:26
RASSEGNA STAMPA

San Marino. Expo 2020, Kaulard: "Nessuna negligenza"

San Marino. Expo 2020, Kaulard:

Expo Dubai, Kaulard: “Nessuna negligenza e nessun ritardo, il progetto è andato avanti”

Antonio Kaulard, ex commissario generale del governo sammarinese per l’Expo 2020 di Dubai, esprime i suoi dubbi dopo la sua sostituzione per opera del nuovo segretario di Stato per il Turismo, Federico Pedini Amati. “Appena ne avrò la possibilità sostituirò Kaulard con il mio idraulico che ha molte più competenze per organizzare l’Expo”, aveva detto tempo fa Pedini Amati in Consiglio. “Il motivo? Non so - dice Kaulard - Occorre chiederlo a lui perché per come me l’ha spiegata quando l’ho incontrato per segnalargli le criticità da affrontare per Expo, io non ho capito bene: voglio pensare che sia perché non mi conosce, né come persona né come professionista. Forse non ha letto né il curriculum, né considera il fatto che io risieda e viva da 25 anni a San Marino ed abbia un indirizzo preciso dove venirmi a cercare”. (…)

In quanto alle “negligenze” di cui il nuovo segretario di Stato lo accusa, Kaulard segnala che “il Padiglione di San Marino è già al suo posto nel settore ‘Opportunità’, in un’ottima posizione, muro a muro con quello del Kenya, con il cui commissario generale, Peter Biwott, abbiamo deciso di realizzare iniziative di collaborazione già prima dell’inizio dell’Expo; l’allestimento interno del Padiglione è in corso di completamento, in gran parte a cura, e con i soldi, degli stessi emiratini grazie al Creative Youth Programme; la selezione del direttore di Padiglione attende solo l’apertura delle buste e i colloqui con i 15 candidati, e l’idea su cui si è lavorato è quella di presentare a Dubai e quindi al mondo il progetto del nuovo Paese nella sfera delle buone pratiche e con la capacità dei cittadini e delle imprese sammarinesi di sapersi affermare in tutti i campi”. (…)

Articolo tratto da L’Informazione di San Marino