martedì 21 gennaio 2020 11:56
GIORNO DELLA MEMORIA

San Marino. La Genga organizza la 15esima “camminata della memoria” per il 27 gennaio

San Marino. La Genga organizza la 15esima “camminata della memoria” per il 27 gennaio

"Una camminata per ricordare le vittime dell’Olocausto, ma anche gli orrori della guerra, il bombardamento di San Marino che era un paese neutrale, i centomila rifugiati nelle gallerie del treno bianco-azzurro".

Lo annuncia l’Associazione Escursionisti Sammarinesi-La Genga che, precisa, "da 15 anni organizza una camminata, che diventa una sorta di pellegrinaggio, attraverso tutti i luoghi più significativi della Seconda Guerra Mondiale: le gallerie del treno, che ospitarono migliaia di sfollati, i luoghi del bombardamento, l’ex Silo Molino Forno dove si facevano le pagnottelle per sfamare i profughi, il ghetto ebraico ancora custodito nel cuore del centro storico di Città. Un’iniziativa riservata non solo agli anziani depositari di antiche testimonianze, o agli appassionati di storia, ma a tutti coloro che affidano alla memoria l’insegnamento di una nuova consapevolezza e sensibilità. Del resto, la memoria è destinata a svanire se non viene coltivata.

Quest’anno, per la sera del 27 gennaio prossimo, La Genga ha l’onore di ospitareMonsignor Andrea Turazzi, vescovo di San Marino e Montefeltro, il quale proporrà una sua riflessione all’inizio della camminata. Un evento nell’evento, in quanto il presule andrà a sottolineare l’importanza e il valore di un’iniziativa che ogni anno richiama alcune centinaia di persone di ogni età, provenienti anche dalle località limitrofe.

Il percorso è quello classico, con ritrovo ai portici di Borgo Maggiore alle ore 20,00, partenza alle ore 20,30 e ritorno nello stesso luogo intorno alle 23,00 / 23,30 passando per la Costa dell’Arnella. Sono previste brevi soste nei luoghi più significativi e il racconto degli eventi da parte dei membri del direttivo. Al termine della camminata saranno offerti dei rinfreschi a base di tè, brulé, crostate, bustrengo e ciambelle.

Il percorso è considerato di primo livello, anche se in alcuni tratti ci sono delle salite. Si consigliano scarpe da trekking e abbigliamento adeguato alla stagione. Contributo: 2,00 euro per ciascuno dei partecipanti, che verranno raccolti alla partenza da Borgo.

La camminata si farà con qualsiasi condizione metereologica".

Fonte: Varie