venerdì 14 febbraio 2020 09:58
POLTICA

Ciacci e Selva di Libera presentano interpellanza sulla rotonda di Murata

“INTERPELLANZA ROTONDA MURATA

Vista la Delibera del Cda AASLP n.1 del 29 dicembre 2018: autorizzazione emissione licitazione privata a ribasso percentuale per esecuzione di rotatoria Strada Sottomontana / Via del Serrone - Murata (importo base d'asta: Euro 498.474,75);

Vista la Delibera del Cda AASLP n.3 del 13 febbraio 2019: assegnazione gara a Fabbri Costruzioni S.r.l. (RN) quale impresa miglior offerente;

Visto l’Annullamento dell’ordinanza, successiva a ricorso amministrativo, di sospensiva del Commissario della Legge da parte del giudice d’appello del Maggio 2019;

Vista la Delibera del Congresso di Stato n. 21 del 10 luglio 2019 con cui si autorizzava Fabbri Costruzioni S.r.l. a svolgere attività in Repubblica (autorizzazione valida 180 giorni);

Considerato che sono state completate le modifiche al progetto da parte dell’UP, la realizzazione dei tiranti e il muro di sostegno alla strada;

Considerati i progetti e gli studi che si sono succeduti dagli anni ‘90 ad oggi rispetto alla stessa rotonda di Murata;

Considerata l’importanza di questa infrastruttura che risponde anche alle richieste da parte di tanti cittadini e della Giunta di Castello di intervenire per mettere in sicurezza un’intersezione stradale molto trafficata e pericolosa;

Preso atto delle dichiarazioni pubbliche del Segretario di Stato al Territorio dei giorni scorsi in cui  affermava: “Sul cantiere per la rotatoria di Murata ci sono stati degli imprevisti che comporteranno una variazione economica e la modifica del progetto. Durante la fase della realizzazione dei tiranti del muro ci sono stati infatti dei rallentamenti, il tempo impiegato è stato tre volte superiore a quello inizialmente ipotizzato perché la roccia si è rivelata più dura di quanto era stato previsto. Per tale ragione ho chiesto al direttore dell’azienda dei lavori pubblici di fare un rilievo da destra a sinistra rispetto alla misura alla quale verrà portata la quota della strada. A quel punto chiederò alla popolazione cosa ne pensa di questo lavoro. Se è d’accordo che si vada avanti o meno“

Si INTERPELLA il Congresso di Stato per conoscere:

- rispetto alle dichiarazioni del Segretario Canti, quali siano gli imprevisti al progetto e le variazioni economiche rispetto al preventivo iniziale;
- quanto sia il costo già sostenuto dall’Ecc.Camera per il progetto;
- quali siano i tempi previsti per la conclusione del cantiere;
- se corrisponde al vero che i lavori siano sospesi e se sì da quanto tempo;
- se si intende rinnovare la licenza temporanea alla ditta vincitrice della licitazione privata ;
- quali saranno i costi aggiuntivi e/o penali da dover elargire alla società vincitrice della licitazione privata in caso di eventuale sospensione dei lavori della rotatoria;
-quale uso pensa di fare rispetto al muro e ai tiranti già realizzati in caso di eventuale sospensione dei lavori della rotatoria;
-se si e’ proceduto alla ripiantumazione degli alberi a compensazione ambientale di quelle abbattute e se no se ha intenzione di fermare anche la ripiantumazione in caso di eventuale sospensione dei lavori della rotatoria;
-rispetto alle dichiarazioni del Segretario Canti, se d'ora in avanti ogni volta che un lavoro dovesse subire ritardi per difficoltà legate a situazioni geologiche é sua intenzione interpellare la volontà popolare per decidere se procedere o meno con i lavori;
- rispetto alle dichiarazioni del Segretario Canti, con quali modalità intenderà chiedere il parere alla cittadinanza, anche alla luce di pareri positivi già espressi da più Giunte di Castello della Città di San Marino.

Si richiede risposta scritta.

I consiglieri
Matteo Ciacci
Vladimiro Selva“

Fonte: Libera