mercoledì 26 febbraio 2020 07:30
RASSEGNA STAMPA

San Marino. Un referendum per fermare la legge sul Consiglio giudiziario

San Marino. Un referendum per fermare la legge sul Consiglio giudiziario

Legge qualificata mette le mani sulla giustizia, referendum confermativo per fermarla

La legge qualificata recentemente approvata a colpi di maggioranza, mette le mani sulla giustizia, prevede interpretazioni retroattive ritenute non legittime e configura una pesante ingerenza della politica sulla giustizia, oltre e mina importanti procedimenti in corso come il “Conto Mazzini”. Queste le motivazioni alla base della proposta di referendum confermativo da parte del comitato promotore, che ha come rappresentante Fabrizio Perotto. Proposta che attende il vaglio del Collegio Garante per l’ammissibilità. Nel frattempo resta sospesa l’operatività della legge. “Nella giornata di lunedì 24 febbraio - fanno sapere i firmatari della proposta referendaria - il Comitato promotore ha depositato, presso la Segreteria Istituzionale, in base alla legge, una proposta di referendum confermativo dal seguente titolo “Volete voi che sia confermata e che pertanto entri in vigore la legge qualificata 20 febbraio 2020 numero 1, intitolata “Composizione del Consiglio Giudiziario in seduta plenaria” approvata dal Consiglio Grande e Generale il 19 febbraio 2020?”. (…)

Articolo tratto da L’Informazione di San Marino