martedì 3 marzo 2020 14:37
CORONAVIRUS

San Marino. Fino all’8 marzo sospesi spettacoli teatrali e proiezioni cinematografiche

San Marino. Fino all’8 marzo sospesi spettacoli teatrali e proiezioni cinematografiche

"In applicazione delle misure previste dall’ordinanza Ordinanza n. 3 - anno 2020 gli Istituti Culturali desiderano comunicare che è sospesa fino alle ore 24.00 dell’8 marzo 2020 l’offerta al pubblico di spettacoli teatrali e proiezioni cinematografiche così come l’attuazione di eventi e spettacoli anche organizzati da privati presso le sedi pubbliche".

Lo comunicato gli Istituti Culturali, che precisano: "Saranno invece aperti al pubblico con modalità di fruizione contingentata i Musei e Monumenti afferenti agli Istituti Culturali, rispettando i principi generali di cautela e prudenza che devono essere obbligatoriamente posti in essere ai fini del contenimento di un possibile contagio.

Per tale motivo, le sedi saranno visitabili sulla base dei massimali indicati di seguito, ricavati dall’analisi della dimensione spaziale delle sale. Si sottolinea che non saranno consentite visite in sale o spazi che non offrono possibilità di areazione diretta.

I massimali previsti sono:

-       Prima Torre: max 15 visitatori contemporanei;

-       Seconda Torre: max 10 visitatori contemporanei;

-       Basilica del Santo: max 10 visitatori contemporanei;

-       Palazzo Pubblico: max 10 visitatori contemporanei;

-       Museo di Stato: max 15 visitatori contemporanei (su più piani);

-       Pinacoteca San Francesco: max 5 visitatori contemporanei;

-       Galleria Nazionale: max 5 visitatori contemporanei;

-       Centro Naturalistico: max 2 visitatori contemporanei.

Il personale fornirà adeguate informazioni e controllerà affinché i frequentatori rispettino la distanza tra loro di almeno un metro.  A tale scopo, non sarà consentito l’ingresso contemporaneo di più di due persone alla volta e sarà richiesto al pubblico, sala per sala, di abbandonare gli spazi per permettere ai visitatori successivi di visionare le sale.

Per consentire a tutti di fruire degli spazi museali e monumentali seppure in forma contingentata, sarà limitato il tempo di permanenza nelle sedi a un massimo di 15 minuti.

Non saranno consentite file di attesa all’ingresso dei Musei e Monumenti: a tale fine, una volta acquistato il biglietto di ingresso, saranno date ai visitatori indicazioni sul successivo orario di ingresso, in modo da premettere di attendere il proprio turno senza dover sostare di fronte al Museo o Monumento.

Per quanto attiene ai servizi di consultazione bibliotecaria e archivistica, si specifica che, in uniformità a quanto accade nelle regioni italiane coinvolte, saranno garantiti il servizio di prestito e la consultazione su appuntamento per singoli studenti o ricercatori.

Al fine di evitare assembramenti di studenti, in linea con le prescrizioni di tutela impartite per gli istituti scolastici, la sala di consultazione Alberoni della Biblioteca di Stato sarà aperta al pubblico per un massimo di 5 studenti contemporaneamente.

Anche in questo caso, al fine di consentire a tutti di usufruire del servizio, sarà concesso un tempo di permanenza massimo di 2 ore al giorno perogni studente.

I fruitori dovranno sempre rispettare la distanza minima di un metro per ogni frequentatore (anche nei bagni e nelle zone comuni). Non sarà ammessa la frequentazione dell’emeroteca. Per tutti i frequentatori sarà comunque obbligatoria la disinfezione delle mani prima di accedere alla consultazione.

Musei e Monumenti, Archivio di Stato e Biblioteca di Stato saranno aperti con le prescrizioni indicate a far data da domani, 4 marzo 2020, a partire dalle ore 9:00 non appena approntate e messe a disposizione del pubblico le necessarie misure di tutela e disinfezione, con particolare riguardo alla disponibilità di soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani. Le diverse sedi osserveranno poi i normali orari di apertura previsti".