martedì 24 marzo 2020 14:54
EMERGENZA CORONAVIRUS

San Marino. La Croce Rossa Sammarinese in campo per affrontare l'emergenza Covid-19

San Marino. La Croce Rossa Sammarinese in campo per affrontare l'emergenza Covid-19
Un equipaggio pronto al trasporto

"La CRS informa la cittadinanza che, a seguito della severa epidemia in corso, si è attivata con il Corpo dei Volontari del Soccorso ed i suoi mezzi per collaborare con l'Istituto Sicurezza Sociale e la Protezione Civile nell'affrontare questa emergenza".

Lo annuncia la Croce Rossa Sammarinese, che aggiunge: "Lo spirito della tradizionale solidarietà e neutralità che caratterizza il sodalizio, fino ad ora aveva orientato una parte notevole della sua attività per operazioni fuori territorio, a seguito di catastrofi, situazioni di indigenza o problemi umanitari. Questa epidemia ha invece indotto la CRS ad utilizzare le sue risorse ed i mezzi a disposizione, per collaborare con le istituzioni sammarinesi nell'affrontare questa emergenza che coinvolge in maniera profonda, diffusa e severa la nostra comunità portando anche lutti in molte case.


In considerazione del notevole impegno economico che la Repubblica deve affrontare per contrastare il COVID19, la CRS ha inoltre deciso di collaborare con le sue risorse, a titolo gratuito, senza chiedere rimborsi per tutte le missioni che sono state effettuate e che in futuro lo saranno per combattere questa epidemia.
I volontari della CRS sono quotidianamente impegnati in molte azioni: trasporto dei tamponi a Cesena, consegna di farmaci, alimenti, trasporto di ammalati, dimissioni, ed altro. Queste attività implicano un notevole impegno personale ed economico ma, non si dimentichi, possono anche mettere a repentaglio la salute degli operatori, con il rischio di essere contagiati ed il Direttivo della CRS esprime grande riconoscenza per lo spirito di sacrificio e la dedizione che vengono profusi con tutte queste azioni che sono effettuate da volontari che vogliono prestare il loro aiuto alla cittadinanza.


Cospicui investimenti sono stati inoltre fatti nell'acquistare i presidi che possano garantire la sicurezza personale: tute, mascherine, prodotti disinfettanti e tanto altro. Non si trascuri anche l'addestramento per un uso corretto di queste protezioni che è fondamentale per salvaguardare la propria e l'altrui salute.
Per aiutare il sodalizio si ricorda che l'iscrizione alla CRS permette di partecipare in maniera attiva alle varie attività che l'associazione promuove, quindi l'adesione non è solo un contributo economico ma, per chi lo desidera, l'iscrizione può anche permettere di apportare il proprio contributo di idee, iniziative e progetti; permette anche di candidarsi alle mansioni direttive del sodalizio nello spirito di un periodico rinnovo delle cariche sociali.
La CRS ricorda infine che è possibile destinare il contributo del 3 per mille al sodalizio con la richiesta nella denuncia dei redditi".

Fonte: Varie