lunedì 6 aprile 2020 17:33
LA PALLINA ANCORA FERMA

Anche a San Marino rimane ferma la pallina dei giochi

Anche a San Marino rimane ferma la pallina dei  giochi

Il Direttore: “Sicuramente questa storia del virus sarà lunga a faccio fatica a pensare a come il mondo dell'intrattenimento potrà ripartire". 

Nei primi sette giorni di marzo c'erano stati 137 clienti nuovi.

 

ANNA MARIA RENGO (gioconewscasino.it) San Marino. Chiusura Diamond prorogata al 20 aprile 

Anche il 'casinò' della Repubblica del Titano resta ulteriormente chiuso a causa della pandemia.
Come ampiamente previsto, anche il governo sammarinese ha prorogato le misure, che sarebbero dovute restare valide fino a oggi 6 aprile, che prevedono tra l'altro la chiusura di tutte le location di gioco, a cominciare dal “casinò” gestito, nella zona industriale di Rovereta, dalla Giochi del Titano Spa. La proroga durerà fino al 20 aprile ed entro quella data, a seconda dell'andamento della pandemia, si deciderà se, cosa e come riaprire, quindi allo stesso modo di quanto si sta facendo in Italia, anche se in questo caso il lockdown è programmato fino al 13 aprile. (...) 

IL COMMENTO DI CARONIA – Ovviamente, c'è poco da commentare sui dati di marzo: il direttore generale della Giochi del Titano Spa, Salvatore Caronia, si sofferma sulle prospettive future: “C'è da aspettarsi, inevitabilmente, che il nostro settore, come i cinema, i teatri e l'intrattenimento in generale, sarà l'ultimo a ripartire. Ma prima riparte qualcosa prima ripartiremo anche noi”.

Qual è la situazione dei vostri dipendenti?

“Al momento sono tutti in cassa integrazione, prevista per ora fino al 20 aprile dai provvedimenti emergenziali adottati a San Marino. Resta un piccolo presidio gestionale di cinque persone, me compreso, in funzione la mattina dal lunedì al venerdì”. (...) 

Leggi l'articolo che contiene l'intervista al dr. Caronia

Fonte: Varie