lunedì 4 maggio 2020 08:29
FASE 2

San Marino. Le disposizioni anticontagio per bar, pasticcerie e gelaterie

San Marino. Le disposizioni anticontagio per bar, pasticcerie e gelaterie

Anche per bar, piadinerie, pasticcerie, gelaterie e rosticcerie sono previste misure igienico sanitarie a cui sottostare per ridurre il rischio contagio.

Per queste attività il governo, con il decreto n.68, ha previsto la riapertura del servizio ai tavoli a partire dal 18 maggio. Ecco gli obblighi.

 

  • dovranno essere predisposte, sia all’entrata dei locali come pure nella zona del bancone/cassa e nell’area toilette, postazioni di gel disinfettante

  • alla postazione/banco/cassa la presenza di barriera di plexiglas o vetro di sicurezza stratificato con pvb oppure temperato di altezza congrua che divida il commerciante/operatore dal cliente è obbligatorio se non vi è garanzia di distanziamento di 1 m

  • è permesso lo stazionamento ai tavoli solo per consumare i prodotti acquistati per il tempo necessario. I tavoli e le sedie vanno sanitizzati prima e dopo l’utilizzo della clientela;

  • è vietato l’uso di slot machine e giochi vari di intrattenimento

  • è necessario rimuovere qualsiasi oggetto non sanitizzabile e non in grado di sopportare cicli di pulizia quotidiana, come ad esempio cuscini decorativi, riviste, quotidiani ed altri elementi non necessari

  • utilizzo obbligatorio da parte del personale dei guanti monouso da sanitizzare successivamente alla vestizione e dopo ogni manipolazione di materiale potenzialmente sporco e della mascherina di tipo chirurgico

  • non è consentita la consumazione al banco; anche gli acquisti di prodotti direttamente alla cassa devono essere consumati all’esterno del locale

  • il servizio potrà essere fornito solamente ai tavoli

  • i tavoli devono essere disposti in modo tale che la distanza tra un tavolo e l’altro sia di almeno 2 metri oppure che il retro di una sedia occupata sia di almeno 1 metro dal retro della sedia occupata del tavolo successivo, sempre nel rispetto del distanziamento di 1 m tra le persone

  • arieggiare frequentemente il locale

  • sanificazione di tavoli e sedie ad ogni cambio di cliente 

  • al termine della giornata lavorativa dovranno essere pulite e disinfettate anche tutte le altre superfici presenti, oltre a tavoli e sedie

  • evitare prodotti contenenti profumazioni, in particolare la nebulizzazione e gli spray
  • per il lavaggio delle stoviglie dovranno essere utilizzate le procedure abitudinali con lavaggi ad alte temperature, oltre all’ausilio di detergenti ad alto contenuto di tensioattivi e sanificanti. L’asciugatura deve essere effettuata con asciugamani di carta monouso o panni precedentemente lavati a 90° da sostituire ad ogni utilizzo

  • indisponibilità dell’uso di appendiabiti

  • il materiale di pulizia (panni, salviette e quanto necessario per la pulizia e la spolveratura) deve essere monouso o precedentemente lavato a 90° con detergente; non usare un panno utilizzato per eliminare lo sporco per asciugare o lucidare superfici pulite

  • se è presente il servizio toilette, lo stesso può essere utilizzato dai clienti solamente se viene sanificato dopo ogni utilizzo con prodotti di pulizia e sanificazione ad alto potenziare sanificante, a base di ipoclorito di sodio e/o alcol

  • segnaletica informativa all’ingresso del locale

  • gli ingressi dovranno essere contingentati in base ai clienti presenti ai tavoli; se non vi è posto a sedere i clienti devono attendere all’esterno 

  • Evitare l’utilizzo di impianti di trattamento d’aria a ricircolo.

A queste vanno aggiunte le disposizioni valide per tutte le attività.

 

digià