sabato 16 maggio 2020 08:32
DAL GOVERNO

San Marino. Nuovo Decreto nella notte: novità su Iss, mascherine e saldi

San Marino. Nuovo Decreto nella notte: novità su Iss, mascherine e saldi

Nuovo allentamento delle misure restrittive conseguenti all’emergenza sanitaria da COVID-19 a San Marino. I Capitani Reggenti hanno firmato nella notte il Decreto n. 78.

Si tratta di una norma di 21 articoli con diverse novità.

All'art 8 ad esempio si introduce anche a San Marino il prezzo massimo per le mascherine, a 0,52 euro al pezzo. La disposizione vale per le sole farmacie. "Le mascherine - riporta il Decreto - sono soggette alla scontistica smac prevista". Inoltre "in funzione delle disponibilità di magazzino è facoltà della farmacia contingentare la distribuzione fino a 10 pezzi a persona al giorno".

L'art. 17 invece va a modificare la parte del Decreto 63 in cui si consentiva ai negozi sammarinesi di vendere con i saldi senza limitazioni. La nuova norma prevede che "le vendite promozionali per l’anno 2020 possono essere effettuate unicamente in occasione del "black Friday" previsto per le giornate 27 e 28 novembre 2020" e che le "vendite di fine stagione per l’anno 2020 potranno essere effettuate dagli operatori commerciali al dettaglio esclusivamente durante il periodo 1° agosto al 1° settembre”.

La prima parte del Decreto riguarda invece l'ISS. Come l'art.1 che introduce la deroga al blocco di congedi ordinari e permessi straordinari per il personale ISS. Funziona così: "il Direttore Generale dell’ISS, sentito il Gruppo di coordinamento per le emergenze sanitarie redige apposito elenco del personale ISS indispensabile, nei reparti di isolamento e sul territorio, per la fase 2. Tale personale continua a non poter usufruire di periodi di assenza dal lavoro se non nelle modalità operative, tramite turnazione, opportunamente stabilite dal Direttore Generale dell’ISS".

"Il dipendente ISS che non sia ritenuto indispensabile per il contrasto all’emergenza da COVID- 19 presenta al proprio dirigente la richiesta di congedo ordinario o permesso straordinario. Tali richieste vanno vagliate e trasmesse, per la conferma, al Direttore Generale dell’ISS, sentito il Gruppo di coordinamento per le emergenze sanitarie che ne valuta l’accoglibilità in base all’incrocio delle informazioni tra andamento dei contagi e fasi di attuazione del programma di riapertura delle attività sanitarie stabilite dal Gruppo di lavoro per il piano di rientro dell’ISS di cui all’articolo 23 del Decreto - Legge n.63 del 21 aprile 2020".

Leggi tutto il nuovo Decreto 78.

 

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782