lunedì 29 giugno 2020 06:18
RASSEGNA STAMPA

San Marino e gli altri piccoli Paesi aspettano le decisioni di Bruxelles. Aperture Covid-19

San Marino e gli altri piccoli Paesi aspettano le decisioni di Bruxelles. Aperture Covid-19

Diplomatici qui a Bruxelles hanno negoziato in questi giorni un criterio epidemiologico con cui stabilire se aprire o meno le frontiere esterne a singoli paesi terzi

La presidenza croata dell’Unione ha deciso ieri sera di lanciare lunedì una procedura scritta per approvare la bozza di accordo

Il Sole 24 ore, da Bruxelles BEDA ROMANO Covid, la Ue punta a mantenere le frontiere chiuse con gli Usa / Confini esterni dell’Unione. La decisione rinviata a domani. I Paesi divisi sull’opportunità o meno di riaprire mentre non è da escludere un prolungamento del regime attuale in mancanza d’intesa

Manca una manciata di giorni al 1° luglio, data entro la quale i Ventisette devono decidere se riaprire le frontiere esterne dell’Unione europea o rinnovare ulteriormente le restrizioni ai viaggi non essenziali in provenienza da paesi terzi. L’epidemia che sta colpendo in giro per il mondo complica non poco una selezione di paesi non banale da un punto di vista politico. (...) 

Secondo un diplomatico, le frontiere esterne dovrebbero essere riaperte anche ad alcuni microstati, specifiche enclaves europee, come il Vaticano, Montecarlo, San Marino e Andorra. Per l’approvazione del compromesso è necessaria la maggioranza qualificata degli Stati membri. (...)

Tratto da IlSole24Ore

Fonte: IlSole24Ore