mercoledì 1 luglio 2020 12:14
ESTERI

Sempre più solidi i rapporti tra San Marino e Regno Unito

Sempre più solidi i rapporti tra San Marino e Regno Unito

È avvenuto lo scorso 24 giugno l'incontro, anche se virtuale a causa dell'emergenza coronavirus, tra le Commissioni permanenti Affari Esteri dei Parlamenti britannico e sammarinese.

Ne dà notizia Paolo Rondelli, presidente della Commissione Affari Esteri della Repubblica di San Marino, spiegando in un comunicato che "per il Parlamento britannico era presente all’incontro Tom Tugendhat, presidente della Commissione Affari Esteri della Camera dei Comuni britannica, e Andrew Rosindell, membro della Commissione e dell’All-Party Parliamentary Group su San Marino, che sarà avviato formalmente oggi", mentre "per il Parlamento sammarinese era presente lo stesso Rondelli, accompagnato da Maurizio Bragagni, onsole onorario della Repubblica di San Marino nel Regno Unito".

I partecipanti "hanno in primis accolto con piacere l’organizzazione dell’incontro tramite moderne tecnologie e sottolineato il fatto significativo che, nonostante si trattasse del primo incontro tenuto con questo format, le relazioni tra il Regno Unito, la più antica democrazia monarchica al mondo, e San Marino, la più antica democrazia repubblicana, sono da sempre tradizionalmente strette e particolarmente sviluppate nell’ambito dei contesti internazionali".

Hanno quindi "espresso profonda vicinanza per le vittime della pandemia da Covid-19: entrambi i Paesi sono stati purtroppo fortemente colpiti dalla pandemia e i partecipanti hanno evidenziato come la solidarietà e la cooperazione a livello mondiale siano quanto mai necessarie per sconfiggere il Covid-19 e assicurare la ripresa economica".

Hanno poi "condiviso una visione comune relativamente all’esigenza di intensificare la cooperazione bilaterale multidisciplinare tra il Regno Unito e San Marino nei settori di interesse reciproco, a partire dalla dimensione parlamentare; il prossimo lancio dell’All-Party Parliamentary Group su San Marino a Westminster il 1° luglio è un evento di particolare rilevanza nella storia delle relazioni diplomatiche di entrambi i Paesi e un solido punto di partenza per dare slancio ai rapporti esistenti".

Le parti hanno "espresso pieno sostegno per l’eccellente attività svolta fino a oggi dal Consolato Onorario di San Marino a Londra al quale hanno affidato il compito di guidare il futuro lavoro per il raggiungimento di accordi bilaterali, ad esempio sulla promozione dell’istruzione e la mobilità dei giovani, contro le doppie imposizioni e sulla protezione degli investimenti".

Entrambe le parti, "determinate a rafforzare ulteriormente il rapporto di amicizia", hanno "esteso un invito reciproco, anche ai membri delle Commissioni, per visitare i rispettivi Parlamenti". Gli inviti "sono stati accettati dai Parlamentari di entrambi i Paesi con l’auspicio di poter visitare i rispettivi Paesi appena possibile".

L’incontro si è concluso esprimendo "l’intenzione condivisa di mantenere un impegno attivo nella dimensione parlamentare come impulso ai legami diplomatici ed economici tra i due Paesi".

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782