lunedì 6 luglio 2020 12:17
TURISMO

"San Marino non ha perso nessuna occasione, anzi..."

“Abbiamo perso un’occasione per la Repubblica di San Marino? Siamo certi che non sia così"

L'Unione Sammarinese Commercio e Turismo prende posizione in merito al tema della Smac turistica. "Anzi, auspichiamo di intraprendere la via dell’ascolto e del ragionamento con le Associazioni di Categoria al fine di promuovere concretamente e in modo sostenibile la Repubblica di San Marino attraverso il Commercio, settore più colpito in questi mesi di pandemia, ad iniziare dal Comparto Turistico.

Vogliamo ricordare che nonostante i tanti proclami di aiuti, finanziamenti, agevolazioni ecc., nulla è ancora pervenuto e il ritornello è sempre lo stesso, le intenzioni da parte delle Segreterie ci sarebbero ma le “casse sono vuote”!!! e allora perché fare proclami? …così come al solito gli Euro li dovrebbero sborsare gli operatori continuando ad intaccare una marginalità già ridotta al lumicino senza considerare i mesi di obbligata chiusura delle attività.
Durante i pochi incontri ravvicinati e vista l’urgenza di questo progetto, Unione Sammarinese Commercio e Turismo aveva posto l’accento sulla insostenibilità dell’unica percentuale del 20% proposta dal Segretario a meno ché non fosse stata sostenuta da un contributo importante da parte dello Stato.
Da parte nostra si erano ipotizzate diverse fasce di sconto per dare a tutti gli operatori l’opportunità di entrare in una scontistica sostenibile economicamente visto le differenti ed esigue marginalità presenti nelle diverse categorie merceologiche.
Il nostro ragionamento scaturiva dall’analisi dei dati esistenti nel sistema Smac dove le attività strettamente legate al commercio al dettaglio di tutto il Paese risultano essere 350 di cui 20 già aderenti ad una scontistica del 10%. I dati citati precedentemente sono depurati da attività come Bar-Ristoranti-Alberghi, servizi, artigiani ecc. le quali sono state “escluse” dal progetto o dalla proposta “del 20%”.
Noi continuiamo a credere fermamente nel progetto, che aspettiamo da circa 5 anni, tanto che, in tempi non sospetti, USC chiedeva alle Segreterie competenti tutte le possibilità di marketing, promozione, fidelizzazione o statistica che lo strumento Smac poteva offrire agli operatori e che, in sinergia con le Segreterie competenti avremmo potuto migliorare ed implementare.
Dal Segretario al Turismo ci aspettavamo tutt’altro e non una riduzione del 30% sulle utenze, legato fra l’altro, all’accettazione o all’avvio di un progetto Smac Turistica.

Per chi non se ne fosse accorto il mondo commerciale è profondamente cambiato. Siamo abituati alle sfide, che affrontiamo da tempo e con lungimiranza per rimanere sul mercato, adesso vorremmo che ci venisse riconosciuta la stessa dignità e rispetto riservata ad ogni altro imprenditore".

---

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782