mercoledì 8 luglio 2020 18:09
POLITICA

San Marino: Rete risponde a Repubblica Futura su Cassa di Risparmio

San Marino: Rete risponde a Repubblica Futura su Cassa di Risparmio

Leggiamo con sbigottimento le esternazioni diffamatorie di esponenti di opposizione in esito alle vicende riguardanti il procedimento penale a carico di Roberto Ciavatta e Emanuele Santi, che si è aperto nella giornata di ieri.

Chi guidava il Governo della scorsa Legislatura non dice che tali denunce potessero essere state, al tempo, suggestionate da motivazioni politiche. Non siamo noi a spingerci in tali gravi affermazioni, ma crediamo siano invece essi stessi, capaci di giungere a tanto, a confermare una visione della giustizia e del potere al servizio di qualcuno.
Solo come promemoria: chi ha denunciato Santi e Ciavatta sedeva nel CDA di Banca Centrale quando questa usava 40 milioni dei contribuenti per comprare titoli dalla banca CIS (ora messa in risoluzione) riconducibili a Francesco Confuorti. Dopo pochi mesi lo stesso denunciante passava da BCSM alla Presidenza di Cassa di Risparmio, proprio quando si rinunciava a pretendere che banca CIS ripagasse il suo debito di 13,5 milioni.
 

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Fonte: RETE