lunedì 27 luglio 2020 07:54
RASSEGNA STAMPA

San Marino. Tlc, adesso Zte pronta a chiedere i danni

San Marino. Tlc, adesso Zte pronta a chiedere i danni

Tlc, altro pastrocchio del Governo. E adesso Zte pronta a chiedere i danni

Dopo l’odg di gennaio, non ancora pagate le fatture per il materiale già fornito, pari a 1,4 milioni

Il primo, geniale atto dell’Esecutivo e della maggioranza è stato, a gennaio, un Ordine del giorno con il quale è riuscito in un sol colpo a compromet- tere rapporti diplomatici con la Cina, odg che contestò anche il Consigliere Gianfranco Terenzi, e ad aprire la via di un oneroso contenzioso legale col colosso delle Tlc, Zte. “Se il Governo darà seguito tassativamente all’ordine del giorno approva- to”, che ha sospeso i rapporti con Zte in attesa di verifica, “si prospettano tre cose” diceva all’epoca l’ex segretario alle Tlc Andrea Zafferani: “Si impedisce Public NetCo e quindi ad Aass di onorare le fatture nei confronti di Zte per il pagamento degli apparati di rete che sono stati già consegnati e sono già nei magazzini dell’Aass stessa, con evidentissimi danni di immagine e legali; si fanno buttare via soldi alla NetCo (...)

Articolo tratto da L'Informazione

---

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782