mercoledì 29 luglio 2020 15:17
VIAGGI

San Marino. Presentato il progetto per lo sviluppo del turismo sostenibile

San Marino. Presentato il progetto per lo sviluppo del turismo sostenibile

Presentato al Tavolo territoriale per il turismo il progetto per lo sviluppo del turismo sostenibile

Lo comunica la segreteria di Stato per il Turismo, sottolineando in una nota che è nato il "progetto per una rete di sviluppo turistico in collaborazione con le Regioni Emilia Romagna e Marche e 107 sindaci di Comuni limitrofi" in "uno dei più complicati periodi della storia moderna da un’idea della segreteria di Stato per il Turismo della Repubblica di San Marino, con l’endorsement dell’Organizzazione mondiale del turismo delle Nazioni Unite e il sostegno del ministero italiano per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo".

Il progetto per lo sviluppo del turismo sostenibile "si propone di creare una rete in grado di coordinare un’offerta turistica capace di valorizzare le comuni eccellenze di un territorio vasto, unico e ricco di opportunità di vacanza, eventi, sport e cultura con un approccio innovativo che consenta di condividere valori e ideali, in linea con le indicazioni delle organizzazioni internazionali, che invitano a guardare al futuro del turismo e a renderlo più resiliente e sostenibile e che consenta di generare benefici non solo per le imprese della filiera turistica ma anche per l’intera comunità locale".

Un progetto "innovativo sia per l’approccio metodologico, sia per la scelta di puntare fortemente su un valore comune dell’intero ambito, che è quello che si identifica nell’ambiente e nella natura come trait d’union attraverso il quale si sviluppano percorsi ed itinerari da effettuare in modalità slow e green".

Quello che è emerso in una giornata di lavori "è l’assoluto valore di un progetto che vuole dar vita a un 'sistema aggregato di valore turistico', finalità declinata in una serie di obiettivi generali e di iniziative da portare avanti nel proseguo dei lavori del Tavolo territoriale per il turismo, che non ha nessuna intenzione di fermarsi alla mera attività di confronto ma intende, invece, entrare nel minor tempo possibile nella fase d’azione per una sinergica attività che acceleri la sfida dei territori attraverso la cooperazione interna, l’integrazione e la sistematizzazione delle opportunità, e ciò è realizzabile solo mettendo al centro del sistema il territorio stesso e le sue eccellenze".

Un progetto che, "pertanto, prende avvio dalla necessità di avviare un nuovo modo di vivere il 'patrimonio territorio': territorio che diventa incubatore di innovazione e di valorizzazione delle eccellenze, nella consapevolezza che i modelli sinora utilizzati per la valorizzazione turistica si ritengono sì utili, ma non più sufficienti a rispondere appieno alle mutate/mutanti esigenze della comunità turistica ed economica dei territori".

L’evento, che ha rappresentato un passaggio storico nelle relazioni fra i territori limitrofi, "costituirà l’avvio del progetto che vedrà in tempi brevi la sua realizzazione e la definizione delle offerte turistiche comuni, sostenute da un’attività di marketing territoriale evoluto".

Leggi il testo integrale del comunicato

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Fonte: SdS Turismo