sabato 1 agosto 2020 08:24
RASSEGNA STAMPA

San Marino. Caso Siri di nuovo su Il Fatto Quotidiano

San Marino. Caso Siri di nuovo su Il Fatto Quotidiano

Il pc sequestrato a Siri: da 1 anno il pm attende l’ok

Al palo Inchiesta ferma da un anno

Il Fatto Quotidiano, ILARIA PROIETTI A Palazzo Madama si fa melina. Da un anno, infatti, i magistrati di Milano aspettano inutilmente di essere autorizzati a sequestrare due computer al leghista Armando Siri indagato per autoriciclaggio aggravato nell’indagine sui mutui sospetti che gli sono stati accordati quando era sottosegretario (....)  
Eppure i magistrati di Milano hanno fretta. Con una seconda richiesta hanno segnalato l’importanza di entrare in possesso, “il prima possibile”, dei documenti bancari conservati nel computer del senatore leghista. E pure delle sue conversazioni, sulla pratica di San Marino, con il suo collaboratore Luca Perini: messaggi in chat, mail, sms e mms ritenuti utili “al fine di una completa ricostruzione dei fatti di indagine, in particolare per verificare termini e caratteristiche degli accordi retrostanti le operazioni di finanziamento” della banca.  (...) . Anche Perini avrebbe avuto un ruolo in questa e anche in un’altra operazione anomala, al punto da far scattare l’ispezione della Banca centrale del Titano. Che ha acceso un faro sui mutui concessi in contrasto con la normativa della Serenissima Repubblica e le regole interne dell’istituto di credito erogante: ne è seguita una rogatoria con la trasmissione degli atti a Milano che indaga con l’ipotesi di reato di autoriciclaggio aggravato.(...)
Va detto che Siri si è sempre proclamato innocente sostenendo di aver agito del tutto legittimamente. (...)