domenica 23 agosto 2020 11:22
SANITÀ

San Marino. Festa dell'Amicizia durante l'emergenza coronavirus, Ssd tira le orecchie al Pdcs

San Marino. Festa dell'Amicizia durante l'emergenza coronavirus, Ssd tira le orecchie al Pdcs

“Covid di nuovo in agguato, ma prima la Festa dell'Amicizia”.

Commento al veleno quello espresso da Sinistra socialista democratica nei riguardi del Partito democratico cristiano sammarinese e la sua Festa dell’Amicizia.

“In tutto il mondo, Europa compresa, la terribile pandemia che ci ha chiuso in casa per due mesi e bloccato economia, scuola, cultura, sport, è in netta ripresa. La scarsa attenzione per il distanziamento e per l'uso delle mascherine pare essere la ragione più logica dell'escalation – rimarca il partito di opposizione nelle propria newsletter -. San Marino ‘Covid free’ è uno slogan usato dal governo per far ripartire il turismo, ma le mascherine sono di nuovo obbligatorie per entrare in ospedale. Mentre in Italia la mascherina è obbligatoria in tanti casi, le discoteche sono state chiuse e ballare durante le feste è vietato, così non è da noi”.

Ssd, “in attesa che finisca la Festa dell'Amicizia e confidando che i casi non aumentino”, dice che la sua preoccupazione “è legata ai nuovi accenni di aggressività che la malattia torna a manifestare”.

“A breve dovranno riaprire le scuole, speriamo di non accorgerci troppo tardi che il clima permissivo obbligherà al ritorno a scelte drastiche”, chiosano da via delle Tamerici.

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782