domenica 30 agosto 2020 07:42
RASSEGNA STAMPA

L'Informazione di San Marino racconta la storia di Villa Manzoni

L'Informazione di San Marino racconta la storia di Villa Manzoni

Un tocco di eleganza alle porte della Repubblica

Da casa colonica a villa padronale, è nominata nei Catasti fin dalla metà del 1700, oggi tornata a nuova vita

DAVIDE PEZZI (a cura di) - Provate a dimenticare l’attuale aspetto ben poco elegante di Dogana, chiudete gli occhi e immaginatevi tutt’altra scena: la Superstrada ancora non c’è, e chi scende da San Marino e si dirige a Rimini passa sotto un lungo un filare di mandorli che in qualche modo “annuncia” una bella villa padronale; dal lato opposto, per chi sale dalla Riviera, è invece messo a dimora un analogo filare di ciliegi. Lo spettacolo in primavera doveva essere impagabile. La villa in questione è la storica Villa Manzoni (o Manzoni-Borghesi), per molto tempo rimasta in stato di semiabbandono e scarsamente visibile dai passanti, e da qualche anno tornata in gran spolvero grazie al restauro avviato dall’Ente Cassa di Faetano, a cui era stata ceduta da Banca di San Marino. (...)

Articolo tratto da L’Informazione di San Marino

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782