lunedì 7 settembre 2020 12:11
ISTRUZIONE

San Marino. Messaggio degli Ecc. Capitani Reggenti per l'apertura delle scuole

San Marino. Messaggio degli Ecc. Capitani Reggenti per l'apertura delle scuole

Gli Ecc. Capitani Reggenti dedicato un messaggio a bambini e ragazzi di San Marino in occasione dell'apertura dell'anno scolastico.

"Carissimi Bambine e Bambini
Carissimi Ragazze e Ragazzi,
a voi tutti, agli insegnanti, al personale non docente in questo primo giorno di scuola, rivolgiamo il nostro più sentito augurio di un buon lavoro per l’anno scolastico che inizia oggi. Siamo idealmente accanto a voi in questa giornata sicuramente ricca di emozioni, di curiosità e di aspettative, ma non priva di timori ed incertezze. Inizia così una nuova esperienza per i bambini che per la prima volta frequentano la scuola e per gli alunni che oggi si apprestano ad affrontare il passaggio ad un nuovo ciclo scolastico, ad avvicinarsi a nuove materie di studio e a conoscere nuovi compagni e insegnanti.
Ma per tutti voi, questo rappresenta comunque un giorno particolare, per la possibilità di rientrare in aula e di ritrovare insegnanti e compagni di scuola, quegli stessi con cui ogni giorno vivere momenti di crescita formativa e anche di spensieratezza e condivisione. 


La scuola è un’esperienza importante e indispensabile per arricchirvi e per crescere, come persone e come cittadini, per scoprire giorno dopo giorno potenzialità e vocazioni, per progettare e costruire il vostro futuro. I lunghi, difficili mesi di emergenza sanitaria e di isolamento che ci lasciamo alle
spalle ci hanno infatti aiutato a capire quanto la scuola non sia solo luogo di apprendimento e di acquisizione di nuove conoscenze e di strmenti ndispensabili per capire il mondo. Ma molto di più: preziosa occasione per stringere nuove amicizie, di quelle che a volte ci accompagnano per la vita, occasione per un confronto e dialogo quotidiani, grazie a cui imparare giorno dopo giorno a rispettarsi, a scoprire le proprie e altrui risorse e talenti, a lavorare insieme per realizzare progetti, cooperando come una grande squadra.


Oggi la scuola è chiamata non solo ad adempiere al suo compito formativo, ma anche ad affrontare le situazioni di vulnerabilità e fragilità purtroppo conseguentiall’emergenza sanitaria: proprio per questo, dovrà essere assicurato il giusto supporto alle scuole ed in particolare ai docenti per compagnare e offrire adeguato sostegno ai bambini e ai ragazzi inevitabilmente segnati nella loro storia personale. Non dimentichiamo, infatti, che i nostri ragazzi potrebbero aver vissuto esperienze familiari difficili, di separazione o di perdita di persone care: la scuola dovrà essere vigile ed
aiutarli, nel rispetto delle caratteristiche e delle sensibilità di ciascuno. Come ben sapete, la riapertura delle scuole è stata necessariamente subordinata
all’individuazione di misure di prevenzione, che prevedono in primis il rispetto del distanziamento sociale. Ciò non deve essere inteso come una forma di ostacolo alle relazioni interpersonali, che certamente hanno un ruolo determinante nella formazione educativa e sociale dei giovani, bensì come una forma di protezione reciproca a tutela della sicurezza e della salute di tutti.


La nostra comunità ha dunque una responsabilità in più, che è quella di trasformare questo momento di difficoltà in un’opportunità di crescita, cercando di adattarsi ai cambiamenti con una nuova gestione del tempo e degli spazi dedicati allo studio, e rimodellando i processi di apprendimento e di nsegnamento. Cari bambini e cari ragazzi, così come grande è stata ed è l’attenzione delle Istituzioni, forte sarà, come sempre, anche l’impegno degli insegnanti che saranno al Vostro fianco per accompagnarvi durante questo percorso. A loro è affidato anche il non semplice compito di infondere ai giovani fiducia in se stessi e nelle loro capacità, di valorizzarli e di sostenerli nei momenti di difficoltà. A loro, pertanto, che già hanno dato prova di grande versatilità e capacità di fronte a ostacoli e condizioni eccezionali, esprimiamo il nostro apprezzamento e la riconoscenza per la dedizione, la professionalità e l’impegno che sapranno continuare a dimostrare. A voi tutti rinnoviamo l’augurio di un buon lavoro e di un anno scolastico ricco di
gioie e di soddisfazioni"

---

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782