venerdì 11 settembre 2020 15:08
SPORT

San Marino. La Fiorita è pronta all'esordio.

San Marino. La Fiorita è pronta all'esordio.

Si riparte dalla Libertas, la stessa formazione che La Fiorita avrebbe dovuto affrontare lo scorso 1° marzo, quando le prime avvisaglie della pandemia hanno fermato il calcio anche sul Titano.

Nel frattempo è cambiato il modo di vivere allenamenti e partite ed è cambiata anche la formazione gialloblù, che si appresta alla ripartenza con una rosa in buona parte ridisegnata dal mercato estivo.

L'esperienza in Europa League, dopo sole poche settimane di allenamento, è servita a dare importanti conferme al tecnico Nicola Berardi, fiducioso sulle condizioni dei suoi giocatori.

"La squadra sta bene – assicura -. Da qualche giorno ci alleniamo finalmente al completo. Sono tornati in gruppo i tre nazionali che erano stati convocati dai Ct Costantini e Varrella. Sia Grandoni che Pancotti hanno fatto due buone partite in Nazionale e anche Michelotti, che si sta riprendendo dall'infortunio dello scorso anno, farà parte dei 18. La squadra è carica, si è sempre allenata molto bene e nelle ultime sedute, in particolare, ho visto i ragazzi ancor più concentrati, segno che l'esordio inizia a farsi avvertire. Le sensazioni sono positive, molte me le porto dietro dall'Europa League. Sono rimasto molto contento, perché ho visto un gruppo pronto a soffrire quando ce n'è bisogno e che non molla mai".

L'esordio, come accennato, sarà contro la Libertas (ore 15:00 a Montecchio), una squadra che si è molto rinforzata in questi mesi.

"E' un esordio complicato, ma bello e stimolante – commenta Berardi -. La Libertas si è rinforzata tantissimo ed è una delle squadre più temibili. Noi, però, siamo tranquilli e consapevoli dei nostri mezzi. Partiamo per fare bene e puntare alla vittoria, deve essere così dalla prima partita. Siamo pronti, vogliamo i tre punti. Le sensazioni sono buone, speriamo di metterle in campo e di fare bene".

Una sola defezione e qualche dubbio per il tecnico.

"Nell'ultimo allenamento vedremo come giocare – dice -. Abbiamo un paio di dubbi, che scioglieremo dopo l'ultima seduta. Non sarà della partita Tommaso Gudi, che deve scontare una squalifica, e dovremo valutare le condizioni di Errico, che si sta riprendendo da un problema accusato in Europa League e vedremo se rischiarlo o meno. Da 10 giorni si è unito a noi Matteo Gasperoni, un giocatore tecnico, che sa stare in campo e che ci darà una grandissima mano". 

---

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
Fonte: Varie