sabato 26 settembre 2020 18:36
CALCIO

San Marino. Tre Penne e La Fiorita in scioltezza, primi acuti di Cosmos e Virtus

San Marino. Tre Penne e La Fiorita in scioltezza, primi acuti di Cosmos e Virtus

Campionato: Tre Penne e La Fiorita in scioltezza, primi acuti di Cosmos e Virtus

Niente ferma il Tre Penne: nemmeno il Pennarossa, che diventa la terza vittima della banda biancoazzurra su tre gare disputate. A Domagnano gli uomini di Stefano Ceci hanno fretta di mettere la gara su binari favorevoli: Alessandro Chiurato non attende neanche lo scoccare del 3’ di gioco, infatti, per portare in vantaggio i suoi. Ma un solo gol non basta e così a metà frazione Luca Sorrentino si fa carico del raddoppio, inguaiando un Pennarossa che al 58’ subisce anche la terza rete (doppietta di Chiurato) poco prima di restare in dieci per l’espulsione del portiere Alessandro Semprini; tra i pali va un grande ex come Federico Valentini. Nel finale Mattia Stefanelli sporca la giornata perfetta del Tre Penne segnando la rete del 3-1, utile solo a fini statistici ma non per scongiurare la seconda sconfitta consecutiva degli uomini di Chiesanuova.

Primo hurrà per il Cosmos, che batte in rimonta il Faetano incamerando i primi punti dall’inizio del torneo. Missione ardua, quella dei ragazzi di Protti, reduci da pesante 6-1 subìto contro il Tre Fiori e costretti allo svantaggio a 20’ dal termine, quando Manuele Pasolini illude il Faetano festeggiando il terzo centro in tre gare. Il lasso di tempo rimanente basta però al Cosmos per rialzare la testa e anche per mettere la freccia del sorpasso: a riportare sulla linea di galleggiamento i gialloverdi pensa Fabio Giovagnoli, mentre il colpo che affossa il Faetano - ancora a caccia del primo successo - lo sferra un subentrato, Simone Rossi, in gol a 5’ dal 90’. Poco prima, Faetano in dieci per l’espulsione di Musabelliu.

Prima vittoria anche per la Virtus, che dopo due pareggi fa bottino pieno a spese della Juvenes-Dogana, piegata nella ripresa grazie ai centri di Ramiro Lago e Nicola Angeli. Il tabellino più ricco del sabato è però quello della sfida di Montecchio, dove La Fiorita strapazza il Cailungo approfittando anche di una lunga fase giocata in superiorità numerica. Gialloblù in avanti dopo 9’ con Simone Errico ma ripresi a strettissimo giro da Manuel Iuzzolino. Passa una manciata di minuti e Simone Pieri riporta in vantaggio la banda di Montegiardino, che poi dilaga fino al 4-1 del riposo grazie alla doppietta di Lucio Peluso, intervallata dal rosso diretto comminato a Luca Ricci. Nella ripresa Filippo Santi infierisce su un Cailungo che prova a reagire con il rigore di Mattia Urbinati, salvo poi tornare a subire nella parte restante di gara, quando trovano gloria anche Matteo Gasperoni e Samuel Pancotti. E così La Fiorita mantiene il punteggio pieno e resta appaiata al Tre Penne, mentre il Cailungo – che nel finale di gara perde anche Denis Veronesi per doppio giallo – si lecca le ferite e rimanda ancora una volta l’appuntamento con i primi tre punti.

----

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782