venerdì 20 novembre 2020 12:20
ISTITUZIONI

San Marino. Messaggio dei Reggenti in occasione della Giornata Internazionale dell'Infanzia

San Marino. Messaggio dei Reggenti in occasione della Giornata Internazionale dell'Infanzia

Messaggio degli Ecc.mi Capitani Reggenti in occasione della Giornata Internazionale dell'Infanzia e dell'Adolescenza

"Il 20 novembre, data in cui si celebra la Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, rappresenta l’occasione per riflettere sull’effettivo rispetto dei diritti che la Convenzione ONU, approvata nel 1989 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, ha universalmente riconosciuto a bambini e adolescenti.

Questo obiettivo impegna istituzioni, società civile e le stesse organizzazioni internazionali a vigilare con attenzione per contrastare condizioni di abuso, di sfruttamento e di violazione dei diritti dell’infanzia e per promuovere opportunità di sviluppo e di crescita.

Un impegno ancora più da rafforzare oggi, nel momento in cui il mondo intero sta affrontando la pandemia e le sue gravi, drammatiche conseguenze. Come ha recentemente ricordato anche il Direttore Generale dell’UNICEF, Henriette Fore, sono infatti proprio i più giovani e i più vulnerabili a soffrire maggiormente e a pagare il costo più alto di ogni crisi.

Ovunque la diffusione del COVID-19 ha sconvolto la vita di bambine e bambini, modificato le loro abitudini di vita e i loro comportamenti, limitato quelle occasioni di socialità, di gioco e di relazione che sappiamo essere estremamente importanti per il loro benessere e la loro crescita.

Ad essere ancor più pesantemente colpiti sono bambini e ragazzi che vivono con le loro famiglie in situazioni di povertà e di marginalità, rese ancor più gravi proprio dall’emergenza sanitaria e dalla conseguente crisi economica e occupazionale, dalla difficoltà ad accedere a servizi sanitari, sociali ed educativi di primaria importanza per la sussistenza e il riscatto di tanti giovani.

Mai, come in questi tempi difficili e complessi, dobbiamo concentrare risorse ed energie in azioni urgenti e prioritarie per riuscire a contrastare il contagio, per limitare sofferenze e lutti e per cercare di contenere l’impatto dell’emergenza sull’economia. Un compito che non deve distogliere da un’attenzione particolare e costante alle fasce più deboli, dall’impegno per limitare disagi e garantire diritti di adolescenti e bambini.

La sfida, oggi, riguarda anche la capacità di guardare oltre le paure, le difficoltà e le incertezze del presente, con senso di responsabilità nei confronti delle nuove generazioni che rischiano di subire, anche a lungo termine, le conseguenze del mancato accesso all’istruzione, della limitazione dei loro percorsi formativi, del mancato investimento in ricerca e innovazione, in quei settori che offrono maggiori opportunità di sviluppo e di crescita.

Partire da loro, dal rispetto di bambini e adolescenti, delle loro esigenze e delle loro aspettative, è pertanto indispensabile anche per la stessa ripartenza delle nostre società, per riuscire a garantire un futuro migliore e dignitoso per tutti.

Quel futuro cui tutti desideriamo volgere lo sguardo con speranza e fiducia, un futuro da costruire già oggi, impegnandoci a sostegno di una più forte solidarietà e collaborazione - all’interno e tra gli Stati - indispensabili per poter, finalmente, superare questa lunga crisi".

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782