venerdì 20 novembre 2020 23:28
L'INFORMAZIONE DI SAN MARINO

San Marino. Plenario, nomine. Oliviero Mazza Terza istanza

Il Plenario va avanti con bandi e nomine. Oliviero Mazza designato per la Terza istanza

Il Consiglio giudiziario plenario, riunitosi ieri dopo la commissione affari di giustizia, sempre senza i numeri previsti dalla legge e con l’espediente fatto in casa dell’assenza strategica del segretario alla giustizia in modo da pareggiare il numero di togati - che sono uno in meno - e membri politici.

Con una composizione in deroga alla legge qualificata 1 del 2020, dunque, il Plenario ha comunque deciso e, proprio per questo, le opposizioni si sono astenute.

Comunque, il Dirigente Giovanni Canzio ha chiesto a maggioranza e opposizione di “sotterrare l’ascia di guerra”, il che viene facile se si fa quello che vuole la maggioranza e si ignorano le violazioni di legge oltre le numerose e gravi ingerenze del potere politico su quello giudiziario.

Sta di fatto, comunque, che il Plenario ha proceduto con l’iter per le nomine dei giudici mancanti.

Quindi il Dirigente Canzio, per la nomina del giudice di terza istanza civile e del giudice per i rimedi straordinari, ha indicato, come commissione per la designazione, oltre allo stesso Dirigente ii commissari della legge del settore civile più anziani: Valeria Pierfelici e Giovanni Belluzzi.

Dopo una pausa, valutati i curricula dei candidati, non si è addivenuti ad una nomina, mancando i requisiti.

Per la nomina del Giudice di terza istanza penale, la commissione formata dal Dirigente vedeva anche i magistrati penali con più anzianità di servizio, Roberto Battaglino e Laura Di Bona, per una svista in prima battuta era stato indicato Simon Luca Morsiani dal Dirigente, che però ha meno anzianità di servizio del commissari Di Bona.

Dopo una pausa, è stato designato alla Terza istanza penale - ruolo che era ricoperto da Lamberto Emiliani - il professor Oliviero Mazza, 52 anni ordinario di procedura penale all’università di Milano Bicocca. Sul Titano partecipò nel 2016 al convegno organizzato dalla Camera Penale di San Marino sul tema della riforma della procedura penale a San Marino.

Per i due giudici di appello e due nuovi commissari della legge è stato emesso un bando che si chiuderà entro il 30 novembre privilegiando la carriera interna. Per i restanti ruoli scoperti - giudici per la responsabilità civile dei magistrati, giudici per i rimedi straordinari e terza istanza civile - saranno emessi appositi bandi per completare l’organico del tribunale.