domenica 29 novembre 2020 08:19
RASSEGNA STAMPA

San Marino. Elia Benedettini si prende la sua rivincita contro il falso procuratore

San Marino. Elia Benedettini si prende la sua rivincita contro il falso procuratore

Il gol del portiere contro il falso procuratore

Condannato per truffa il manager che si era fatto dare denaro dal padre di Benedettini dietro la promessa di far giocare il figlio in Spagna

GRAZIA BUSCAGLIA - Stavolta è stato lui, insieme a suo padre Roberto, a fare gol, Elia Benedettini, 25 anni, portiere della Nazionale di San Marino, attualmente svincolato e in attesa di accasarsi. Ha segnato un gol importante, quello contro il falso procuratore sportivo che aveva truffato suo padre: si era fatto consegnare 3.500 euro dietro la promessa di far giocare il figlio Elia nel campionato spagnolo. Ma l’altro giorno il falso procuratore Alessandro Esposito, 39 anni, di origine abruzzese, il sogno di diventare calciatore stroncato, come spesso accade, da un infortunio, è stato condannato dal Tribunale di Rimini a un anno e al risarcimento del danno per la truffa realizzata proprio ai danni del noto imprenditore sammarinese Roberto Benedettini. (…)

Dopo aver fatto sottoscrivere al portiere diversi documenti per il passaggio in Spagna, il falso procuratore aveva richiesto al padre del ragazzo, la somma di 3.500 euro per coprire le spese necessarie a gestire le pratiche di ingaggio e dei viaggi di lavoro a Leida. La sera prima della partenza per la Spagna, però era arrivata la doccia fredda: niente più carriera in terra iberica, ma una nuova chance con il Carpi. Il tutto però chiedendo altro denaro al padre del portiere. L’imprenditore però non si era fatto trarre in inganno e dopo un giro di telefonate, aveva scoperto che il Carpi non cercava nessun giocatore, tanto meno suo figlio. Così era partita immediatamente la denuncia per truffa contro Alessandro Esposito. (…)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782