lunedì 11 gennaio 2021 23:15
L'INFORMAZIONE DI SAN MARINO

San Marino. Marino Cecchetti: "qualcosa è andato storto"

Qualcosa è andato storto

Marino Cecchetti

Coronavirus. Qualcosa sta andando storto nella Sanità. L’epidemia, arrivata a fine febbraio dello scorso anno, ha messo in luce una struttura fragile. Il numero dei decessi sia nella prima fase che nella seconda ci condanna impietosamente come Paese

Nella concitazione dei primi giorni è stata pagata in anticipo una somma enorme a un venditore svizzero per una partita di materiale sanitario non consegnata. Falsi gli impedimenti da lui addotti. La somma è stata recuperata?

Ancora non sappiamo perché non si è andati avanti col programma delineato in aprile alla luce di certe positive esperienze condotte in Italia come quella di Vo’ (euganeo), dove si era proceduto con rilevazioni a tappeto attraverso i tamponi.

È stato fatto intendere che anche qui sarebbe stato possibile fare altrettanto dopo che il ‘processamento’ dei tamponi venne portato all’interno del nostro ospedale. Tanto che il Segretario di Stato alla Sanità, Roberto Ciavatta, annunciò, in una conferenza stampa, come possibile “uno screening sull’intera popolazione”.

Dando la precedenza - come non essere d’accordo? - nell’ordine, alle persone impegnate nella “struttura sanitaria, a quelle in “quarantena”, poi “sui posti di lavoro”, eccetera. Col plauso di tutti, aveva concluso: “forse saremo l’unico Stato al mondo che avrà le condizioni per fare questa cosa - di avere un dato scientificamente valido sul reale impatto della malattia” sulla “intera popolazione”.

Ahimè, non è andata così. E, oggi, coi vaccini, ancor peggio. Ancora il Governo non ha firmato un accordo per l’approvvigionamento. A breve il personale sanitario nel circondario sarà tutto vaccinato, da noi no.

Governanti, ci dite per favore che cosa è successo e come e, soprattutto, quando recupererete?