lunedì 18 gennaio 2021 19:51
ULTIM'ORA

San Marino coinvolto nella sentenza su Banca Tercas di Teramo

San Marino coinvolto  nella sentenza su Banca Tercas  di Teramo

Banca del Titano fu venduta a Banca Tercas di Teramo con l'assistenza di Banca Centrale della Repubblica di San Marino, di nascosto da Banca d'Italia

Poi il Capo della Vigilanza di Banca Centrale andò a raccontare tutto in Banca d'Italia

Emessa la sentenza del processo a Roma contro i vertici di Banca Tercas, ex Cassa di Risparmio di Teramo, a seguito del crac avvenuto dopo l'uscita dalla direzione del dr. Antonio di Matteo.  Ora la Banca, commissariata nel 2012,  è stata 'assorbita', con l'aiuto del sistema bancario italiano, dalla Banca Popolare di Bari. Molti erano  stati i rinviati a giudizio nel 2015  per vari reati: associazione per delinquere, appropriazione indebita, bancarotta fraudolenta,  riciclaggio, ostacolo all’autorità di vigilanza.

Il processo di primo grado si è conluso con molte assoluzioni e 4 condanne.

Condannati: Antonio Di Matteo (4 anni e 7 mesi), Raffaele Di Mario  (3 anni e 10 mesi), Francescantonio Di Stefano (1 anno e 3 mesi) e Lino Nisii (1 anno e 6 mesi). Dichiarazione  del dr. Di Matteo all'Ansa: “La condanna è riferita a presunti pagamenti preferenziali da una società del 'gruppo Di Mario' verso una banca di San Marino, nonché a presunta ipotesi di riciclaggio per fatti completamente estranei a Tercas”.

Fra gli assolti: Gilberto Sacrati, Giampiero Samorì, Pancrazio Natali, Pierino Isoldi, Cinzia Ciampani, Paola Ronzio, Lucio Giulio Capasso, Cosimo De Rosa.

 Leggi anche: Tercas (collegata a Smib) tornata all'attenzione dei media; San Marino Teramo (e Bari?). La cupola ricostruita dalla procura di Roma; Raffaele Di Mario ancora sotto battuta a Roma. Stefano Elli, Il Sole 24 Ore;  Al peggio non c’è mai fine;  "Qualcuno conosce Userkaf?".