venerdì 11 giugno 2021 07:27
RASSEGNA STAMPA

Romano Prodi: "San Marino nell'Unione europea? Voi siete matti!"

Romano Prodi:
Romano Prodi

La Serenissima. Era il 2002 e Romano Prodi sentenziò: “Volete aderire all’Unione Europea? Ma voi siete matti!”

ENRICO LAZZARI - “Realmente pensate di avanzare la richiesta di adesione all’Unione europea? Ma siete matti?”. Più che una chiacchierata, quella che anni fa portò l’allora presidente della Commissione europea, Romano Prodi, a San Marino di fronte all’allora segretario di Stato agli Affari Esteri, Augusto Casali, ha assunto le sfumature di una sentenza! (…)

Nell’estate del 2002, nelle vesti di segretario di Stato agli Esteri, incontrò l’allora presidente della Commissione europea, Romano Prodi. Cosa successe, quel giorno, nel “segreto” di Palazzo Begni? “In quel periodo nel governo si stava discutendo della collocazione di San Marino nei confronti dell’Unione europea. All’epoca scegliemmo di non comunicarlo, ma ricordo che nel corso di questi incontri ufficiali e alla presenza di alcuni colleghi dell’esecutivo, rappresentai al presidente Prodi la volontà di San Marino di avanzare la proposta di adesione all’Ue. Ritenevo, all’epoca, che aprire un discorso avrebbe potuto portarci a ragionare sui costi ed i benefici di una tale ipotesi”.

Cosa le rispose il presidente Prodi? “Quasi mi gelò! Senza mezzi termini rispose: ‘Ma voi siete matti!’ (…). Prodi, poi, continuò elencando una lunga serie di motivazioni che sconsigliavano, a San Marino, quel percorso, a partire dall’elevatissimo numero di funzionari che avremmo dovuto mettere in campo e di cui certamente non disponevamo, almeno in quel momento”.

Cosa consigliò, quindi? “Secondo lui avremmo dovuto puntare a un accordo privilegiato che difendesse e valorizzasse le specificità della particolare realtà sammarinese”. (…)

Articolo tratto da La Serenissima

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782