sabato 28 agosto 2021 15:42
POLITICA

San Marino. Il Consiglio approva la Legge sulla cartolarizzazione dei crediti

San Marino. Il Consiglio approva la Legge sulla cartolarizzazione dei crediti

Nel pomeriggio si conclude l'esame dell'articolato del Progetto di legge sugli Npl con la sua approvazione: sono 31 i voti favorevoli e 10 i contrari.

Al centro del confronto il tema delle garanzie date dello Stato sulle emissioni “Senior” e i rischi possibili in tale processo. Per Rf e Libera c'è nel testo “un approccio approssimativo”, perché si rimanda la definizione di quante garanzie concedere, e “discrezionale”, poiché a deciderle sarà il congresso di Stato, mentre la Commissione consiliare Finanze avrà un ruolo marginale. Matteo Ciacci di Libera chiede di mantenere per lo Stato il diritto di rivalsa sugli istituti che hanno portato alla perdita. “Se lo stabilissimo- replica Giovanni Maria Zonzini di Rete- si annullerebbe l'effetto reale di questa operazione sul bilanci banche, non le libererebbe, poi il regresso lo faremmo su noi stessi, poiché i principali originator sono banca Cis, attualmente Bns, che è detenuta dall'Ecc.ma Camera, e Cassa risparmio di San Marino, anch'essa detenuta da Ecc.ma Camera, quindi metteremmo tutto nel bilancio dello Stato”. Poi le dichiarazioni di voto, in cui i gruppi di opposizione anticipano il loro voto contrario, mentre i capigruppo di maggioranza confermano la necessità dell'intervento.

I lavori proseguono al comma 16 con  la ratifica del “Decreto Delegato 07/07/2021 n.125 - Reclutamento e progressione di carriera nelle Forze dell’Ordine” e dell’Accordo fra Governo e Ooss per l’attuazione di interventi normativi, organizzativi e retributivi relativamente al Corpo di Polizia Civile. “L’intervento normativo- spiega la relazione al decreto, presentato dal Sds per gli Affari interni Elena Tonnini- si inserisce nell’ambito del programma di governo circa il riordino dei Corpi di Polizia e scaturisce anche dalla situazione di criticità di organico, manifestata dai comandanti dei Corpi sopraccitati, con particolare attenzione ai gradi di gendarme e guardia rispettivamente nel corpo della Gendarmeria e del Nucleo uniformato della Guardia di Rocca ed al profilo di ruolo di agente nel corpo di Polizia Civile”.

Nel corso dell'esame degli emendamenti al decreto, viene respinto all'articolo 2 un emendamento presentato da Rf volto a alzare il limite di età da 35 anni, come previsto, a 45 anni per chi ha prestato servizio nei corpi militari volontari per almeno 10 anni nel reclutamento di un agente di polizia, un gendarme o guardia. Viene invece accolto l'emendamento della maggioranza all'articolo 8 bis, per estendere la possibilità di “Arruolamento per chiamata” non solo in servizio definitivo ma “in alternativa in servizio temporaneo con incarico triennale rinnovabile di un ulteriore mandato”. Alla fine il decreto viene ratificato all'unanimità. Anche sull’Accordo fra Governo e Ooss l'Aula si esprime in favore all'unanimità.

Si passa quindi al voto di due Odg presentati in comma Comunicazione, in relazione all'attualità in Afghanistan e all'istituzione della giornata nazionale del voto.

Come spiega Gerardo Giovagnoli, Npr, in riferimento all'Odg sulla situazione in Afghanistan, è un

testo che “trova il consenso di tutti i gruppi che lo hanno sottoscritto e mira a risolvere nelle sedi diplomatiche temi di emergenza umanitaria in Afghanistan, in particolare per l'attenzione ai più colpiti, donne e bambini”.  L'Odg è approvato all'unanimità con 37 voti in favore.

Il consigliere Francesco Mussoni, Pdcs, spiega poi che tutte le forze politiche hanno sottoscritto anche l'Odg per l'istituzione della Giornata nazionale del volo. Anche il secondo e ultimo Odg viene approvato all'unanimità.  Il Consiglio grande e generale di agosto si conclude, lasciando inevasi molti punti all'ordine del giorno, per lasciare l'Aula al riferimento in seduta segreta del Sds degli Affari Esteri Luca Beccari in tema di green pass, alla luce delle dichiarazioni odierne del ministro degli Esteri italiano Luigi Di Maio.   

 

Di seguito le dichiarazioni di Voto sul Pdl Misure e strumenti per la cartolarizzazione dei crediti

Dichiarazioni di voto /31 favorevoli, 10 contrari Legge approvata.

Nicola Renzi, Rf

Emanuele Santi, Rete

Michela Pelliccioni, Dml

Francesco Mussoni, Pdcs

Matteo Ciacci, Libera

Leggi il report integrale

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782