sabato 2 ottobre 2021 12:42
FINANZA

Fitch conferma il rating di San Marino a BB+ ma migliora l'outlook a "stabile"

Fitch conferma il rating di San Marino a BB+ ma migliora l'outlook a

Fitch conferma il rating di San Marino a 'BB+' e rivede in positivo l’outlook portandolo a 'stabile' dal precedente 'negativo'".

Il report, con il giudizio e le motivazioni, è stato divulgato oggi in lingua inglese sul sito dell'agenzia.

Nel giudizio espresso Fitch riconosce che "l’economia di San Marino ha dimostrato una resilienza allo shock della pandemia Covid-19, grazie anche al successo della campagna di vaccinazione che ha accelerato la ripresa e la riapertura di importanti settori".

La ripresa "è stata guidata da un sensibile miglioramento dei dati del settore turistico e da quello manifatturiero che hanno manifestato una crescita più rapida rispetto anche al principale partner commerciale di riferimento raggiungendo nei mesi estivi i livelli pre-pandemia".

Leggi anche: il report precedente di aprile 2021.

Centrali nel report sono due aree: il settore finanziario sammarinese e le finanze pubbliche. 

Giudizio positivo viene espresso sulla legge sulla cartolarizzazione, rimarcando che tali provvedimenti hanno avuto successo anche in altri importanti Paesi europei.

L’invito da parte di Fitch è di "continuare sulla strada delle sfide strutturali per il settore finanziario ma le ultime scelte del governo e un quadro politico stabile hanno favorito la ripresa della fiducia nel sistema bancario sammarinese".

La diretta conseguenza "è stata nel breve un miglioramento delle posizioni di liquidità grazie all’aumento dei depositi dei clienti e al rimborso da parte del governo dell’obbligazione 'zero coupon' a Carisp, così come il miglioramento dei coefficienti patrimoniali dei singoli istituti, pur rimarcando comunque la necessità di perseguire importanti piani di ristrutturazione e consolidamento interno specifici per il settore".

Giudizio positivo anche sulla gestione fiscale definita "prudente" di questi ultimi mesi che ha prodotto "un miglioramento del deficit e della traiettoria del debito pubblico nei prossimi anni".

Da Fitch viene anche ribadita l'importanza delle riforme economiche, annunciando che "le autorità prevedono di introdurre riforme del sistema fiscale e pensionistico nel 2022, mentre i tempi della riforma dell'IVA rimangono incerti"

Bene ha fatto San Marino, secondo Fitch, a ricorrere ai mercati per finanziare il debito pubblico emettendo una obbligazione triennale da 340 milioni che ha garantito una soglia di sicurezza nella liquidità di bilancio. Ma sottolinea anche l'importanza che questo debito diminuisca nel medio termine, per evitare un peggioramento del quadro economico.

   

Estremamente soddisfatto il commento del Segretario di Stato per le Finanze Marco Gatti che, incassa così un nuovo giudizio positivo dopo quello del Fondo monetario internazionale dei giorni scorsi: ”Il giudizio positivo di quest’anno arriva con alcuni mesi di ritardo in quanto già ad aprile scorso avevamo sottolineato il buono stato della nostra economia, adesso dobbiamo impegnarci di più per continuare questo percorso virtuoso intrapreso, affrontando il piano di riforme strutturali delineato e riguadagnare il rating di Paese investment grade”.

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Fonte: SdS Finanze