lunedì 4 ottobre 2010 19:47

Cassa di Risparmio di Rimini: commissariata. Comunicato Bankitalia

Cassa di Risparmio di Rimini:  commissariata. Comunicato Bankitalia
Commissariamento della Cassa di Risparmio di Rimini a partire da oggi deciso da Banca d'Italia.

Non si sa quanto sulla decisione abbia influito il conto economico decisamente disastrato. Il bilancio semestrale è stato chiuso in rosso.

Secondo Mario Gerevini di Corriere della Sera qualche osservazione negativa sarebbe arrivata all'Istituto riminese dai rapporti col sistema bancario sammarinese, per la partecipazione nel Credito Industriale Sammarinese.

Comunicato della Banca d'Italia

"SOTTOPOSIZIONE DELLA BANCA CARIM - CASSA DI RISPARMIO DI RIMINI SPA AD AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA
Il Ministro dell'Economia e delle Finanze con decreto del 29 settembre 2010, emanato su proposta della Banca d'Italia, ha disposto lo scioglimento degli organi con funzioni di amministrazione e di controllo della Banca CARIM, Cassa di Risparmio di Rimini Spa, e la sottoposizione della stessa ad amministrazione straordinaria per gravi irregolarità nell'amministrazione e violazioni normative, gravi perdite patrimoniali nonché per gravi inadempienze nell'esercizio dell'attività di direzione e coordinamento del gruppo bancario, con particolare riferimento alla controllata Credito Industriale Sammarinese (CIS).
Con provvedimento della Banca d'Italia del 30 settembre 2010 sono stati nominati gli organi della procedura: dott. Piernicola Carollo e rag. Riccardo Sora, quali Commissari straordinari, prof. Marco d'Alberti, prof. Giovanni Ossola e prof. avv. Matteo Rescigno quali componenti il Comitato di sorveglianza. Gli organi straordinari si sono insediati in data 4 ottobre 2010.
La gestione della banca è affidata agli organi straordinari, che operano sotto la supervisione della Banca d'Italia.
La clientela può continuare ad operare come in precedenza con la Carim che prosegue regolarmente la propria attività.
"