mercoledì 18 aprile 2012 11:00

Cattolica: Aggressione in viale Curiel, negati i domiciliari all'operaio sardo

Cattolica: Aggressione in viale Curiel, negati i domiciliari all'operaio sardo

Resta dentro Daniele Manca, 26 anni, il giovane che insieme a Luca Scartozzi, 23, e Davide Malpezzi, 25, è accusato di tentato omicidio per l’aggressione a 2 africani davanti a un distributore di sigarette.

Chi impugnava il coltello, secondo gli inquirenti, era Manca, operaio di origine sarda, che per difendersi si è affidato all’avvocato Riccardo Luzzi il quale ha sempre negato che si sia trattato di un diverbio innescato da ragioni dettate dall’odio razziale: “Il mio cliente non è iscritto ad alcun partito, non frequenta nessun circolo e non ha tessere. Inoltre è completamente incensurato. Il suo errore è stato quello di rispondere ad una provocazione. Inoltre nega nel modo più assoluto di aver rivolto una frase offensiva, legata al colore della sua pelle, al giovane che oltre tutto ha detto di aver scambiato per un italiano. Mai pronunciata la frase ‘negro di m….’”.

Il fascicolo passerà ora nelle mani di Rimini.

Nel frattempo i 2 aggrediti, uno residente a Gabicce e l’altro a Cattolica, hanno incaricato della loro tutela l’avvocato Veniero Accreman.

Fonte: (corsivo) “La Voce di Rimini”