mercoledì 18 luglio 2018 06:57
RASSEGNA STAMPA

Rimini. Bullismo: ragazzo preso di mira, incappucciato e picchiato

Rimini. Bullismo: ragazzo preso di mira, incappucciato e picchiato

I genitori "ci siamo accorti che qualcosa non andava"

Corriere Romagna: Incappucciato e picchiato a scuola chiesta pena esemplare per un bullo / Due anni e 8 mesi la richiesta del pm La vittima ha lasciato l’istituto dopo un anno di botte e vessazioni

RIMINI Botte, insulti e vessazioni per un anno. Poi ha deciso di dire basta, di raccontare tutto, chiedere aiuto e denunciare i suoi otto presunti aguzzini, tutti compagni di scuola che, secondo l’accusa, lo avevano preso di mira. Ieri, per uno di loro- l’unico che all’epoca dei fatti era maggiorenne - il pm Davide Ercolani, nell’udienza di giudizio abbreviato, ha chiesto due anni e otto mesi per stalking e lesioni. Gli altri sette dovranno invece essere giudicati dal tribunale dei minori.
Accento e peso di troppo. L’incubo, ha raccontato il ragazzino, è iniziato tre anni fa quandosi è trasferito dal Nord Italia in una scuola superiore del Riminese: la pace però è durata poco; lì, tra i banchi dell’istituto (si omette ogni dettaglio per non rendere identificabili la vittima e i minorenni coinvolti) sarebbe stato in breve oggetto di scherzi da parte di alcuni dei suoi nuovi compagni; scherzi che sono diventati sempre più pesanti assieme alle prese in giro per il suo accento, per l’ottimo andamento a scuola oggetto di invidie e per il suo aspetto fisico,in particolare per i chilogrammi di troppo. (...)