giovedì 23 maggio 2019 09:51
RASSEGNA STAMPA

«Al porto si cammina sulle acque»

«Al porto si cammina sulle acque»
Il segretario del Partito democratico, Alberto Arcangeli cammina di fronte all'imboccatura del porto canale

«Al porto si cammina sulle acque»

Riccione, imboccatura insabbiata. Protestano i pescatori

ANDREA OLIVA. MALTEMPO, dragaggi in ritardo sulla tabella di marcia e legna portata dai fiumi stanno diventando un incubo per pescatori e titolari di imbarcazioni. Sulla costa il caso emblematico è rappresentato dal porto di Riccione. NON è un fotomontaggio e nemmeno un miracolo, al porto riccionese si va a piedi e non in barca. La protesta è stata messa in scena dal segretario del Partito democratico, Alberto Arcangeli, stanco dei ritardi nel dragaggio del porto. Le imbarcazioni non riescono a entrare o uscire dal porto canale perché l’imboccatura è occupata da banchi di sabbia. I piccoli pescatori con i mosconi devono attendere l’arrivo della marea per non rimanere arenati. Oggi avrebbe dovuto iniziare il dragaggio, ma tutto è fermo perché le analisi di Arpae sulle acque di balneazione hanno dato esito negativo. (...)

Tratto da Il Resto del Carlino