giovedì 13 giugno 2019 07:57
RASSEGNA STAMPA

Aggredisce a forbiciate i parenti del fidanzato

Aggredisce a forbiciate i parenti del fidanzato
L'ospedale Infermi di Rimini

Aggredisce a forbiciate i parenti del fidanzato

La 23enne, che lunedì scorso era stata denunciata per detenzione di droga, sottoposta a un Aso

Ubriaca e fuori controllo, ferisce alle braccia con una forbice i parenti più stretti del fidanzato 37enne. È successo nella tarda mattinata di ieri. La giovane donna, che lunedì scorso era stata denunciata a piede libero dai carabinieri per concorso in detenzione di sostanze stupefacenti con il proprio convivente, dopo essere stata immobilizzata, è stata accompagnata nel reparto Psichiatria dell’ospedale Infermi. La sindaca, infatti, ha firmato un Aso (accertamento sanitario obbligatorio). Si tratta di una procedura legale che consiste nel far visitare un paziente con problemi psichici critici che non accetta di sottoporsi volontariamente ad un controllo medico. E come avviene per il Tso (trattamento sanitario obbligatorio) per essere eseguito necessita dell’approvazione del primo cittadino o di un suo delegato. (...)

Tratto dal Corriere Romagna