sabato 13 luglio 2019 07:40
RASSEGNA STAMPA

Insulta una pensionata ottantenne e le spezza un braccio con un pugno

Insulta una pensionata ottantenne e le spezza un braccio con un pugno
foto di repertorio

La brutale aggressione della donna che era in compagnia di amiche è avvenuta sere fa al parco Fabbri

ENRICO CHIAVEGATTI Insultata e picchiata da un balordo che le spacca un braccio con un pugno. È la drammatica avventura vissuta da una signora riminese di 80 anni “colpevole ”, agli occhi dell’aggressore ancora uccel di bosco, di avergli voluto tenere testa dopo essere stata apostrofata, lei e le amiche in sua compagnia, con una pioggia di epiteti lanciati inspiegabilmente al loro indirizzo dal bruto. Insulta una pensionata ottantenne e le spezza un braccio con un pugno

Una storia assurda

Tutto sarebbe iniziato, il condizionale è d’obbligo perché dalla Questura di Rimini dell’ep isod io non ne è stata data notizia, alle 18 di qualche giorno addietro, in una delle serate fin qui più calde di questa estate tropicale. La pensionata, come tanti altri anziani, ha seguito i consigli di medici ed esperti, ed è uscita di casa sul tardi per evitare colpi di calore. La sua destinazione è parco Fabbri dove abitualmente si incontra con le amiche di sempre. Le signore si accomodano su una panchina al “fresco” di una pianta e chiacchieranodel piùe delmeno come fanno tutte le nostre nonne. Tutto procede per il meglio fino a quando le pensionate vedono un uomo, che poi descriveranno alla polizia come un nordafricano ben piantato di stazza, muoversi al loro indirizzo. (...)

Continua a leggere su Corriere Romagna