martedì 13 agosto 2019 09:15
RASSEGNA STAMPA

Rimini. Niente pienone per Ferragosto

Rimini. Niente pienone per Ferragosto

Tanto posto sotto il sole: “Uno dei peggiori Ferragosto”

Bagnini e chioschisti delusi dall’inizio di una settimana che tendenzialmente dovrebbe fare registrare il pienone. Callà, Fipe: "Dobbiamo prendere atto che qualcosa non sta funzionando"

ERIKA NANNI - “Stessa spiaggia, stesso mare”: in alcuni casi sì, ma almeno per il Ferragosto riminese non è sempre il caso di dirlo. A giudicare dalle dichiarazioni di alcuni bagnini sul periodo focale dell’estate, qualche turista la spiaggia e il mare deve averla cambiata, scegliendo destinazioni diverse dalla Riviera riminese. Per diversi gestori balneari, infatti, il Ferragosto 2019 non sarà il Ferragosto cui erano abituati, quello del pienone. Ma se alcune zone di Marina centro sembrano soffrire di più l’“abbandono” dei turisti, ci sono anche zone che mantengono alta l’attrattiva, riempiendo sdrai e lettini. All’unanimità, gli esponenti della categoria dei chioschisti e della ristorazione, denunciano invece un calo generalizzato, con una minore affluenza in bar e ristoranti, senza però perdere l’ottimismo: «Speriamo nell’ “effetto agosto”, che sulla scia del Ferragosto, porti gente fino alla fine del mese». (…)

«Non la ricorderemo sicuramente come una delle migliori stagioni - riferisce Gianni Pulazza, presidente di Confesercenti Rimini - anzi, come una delle peggiori». «L’affluenza sul territorio è mediamente più bassa e i bar e i ristoranti ne risentono subito, e anche la capacità di spesa è ridotta. Speriamo però che l’“effetto agosto” si rifletta positivamente fino alla fine del mese». Dello stesso avviso anche Gaetano Callà, presidente di Fipe Rimini, Federazione italiana pubblici esercizi, secondo cui: «È uno dei Ferragosto peggiori». «Dobbiamo prendere atto che qualcosa non sta funzionando - dichiara Callà, lasciando spazio però a un’apertura - forse a settembre, dopo il Meeting, ci sarà una ripresa».

Articolo tratto da Corriere Romagna